... con Luca Giusti, di Stefano Bertini.

Luca Giusti : "Il Chiusi è stata la sola squadra con cui gli Arancioni hanno perso meritatamente".
06.12.2018 15:12 di Antonio Bruno  articolo letto 269 volte
Fonte: Stefano Bertini
... con Luca Giusti, di Stefano Bertini.

Dopo Enrico Testini, è il turno di Luca Giusti che sottolinea come il Chiusi sia stata la sola squadra con cui gli Arancioni hanno perso meritatamente e come l’ attuale rosa, molto ridotta rispetto ad inizio stagione, stia disputando un ottimo Campionato.

_ Luca Giusti, facciamo un bilancio di questa prima parte di stagione: 16 punti in 11 partite, 12 goal fatti e 12 goal subìti. Si poteva fare di più, la squadra meritava di più?

_ Il bilancio è positivo, anche perché l’ organico è abbastanza ridotto all’ osso ed ho fatto giocare una marea di ragazzi. Ci manca qualche punto, soprattutto per le sconfitte immeritate con Soci, Castelnuovese e Mazzola e mancate vittorie con Montalcino e Firenze Ovest, partite da noi buttate via. La squadra sta facendo anche più di quello che l’ organico permette.

_ Domenica scorsa, vittoria in rimonta con l’ Audax Rufina. La squadra ha dimostrato carattere dopo il goal subìto e non ha corso, praticamente, altri pericoli. Sei soddisfatto del match giocato dai tuoi ragazzi?

_ Domenica, i ragazzi hanno fatto una buona partita, sono stati compatti, organizzati. Siamo andati sotto su rigore, non ci siamo abbattuti, siamo ripartiti, abbiamo pareggiato, già nel primo tempo abbiamo creato occasioni per ribaltarla e nel secondo siamo stati bravi a sfruttare una delle occasioni che abbiamo creato ed, anzi, potevamo anche incrementare e poi non abbiamo rischiato più niente.

_ Domenica, in campo dall’ inizio c’ erano quattro Under e la panchina era composta da soli ragazzi della Juniores. E’ una buona cosa o, secondo te, servirebbe qualche giocatore un po’ più esperto?

_ A Bibbiena eravamo partiti con cinque fuori quota, domenica erano quattro ed abbiamo concluso con otto. C’ è soddisfazione da una parte perché così vengono valorizzati i ragazzi, ma dall’ altra potrebbe rappresentare un problema perché, alla prima difficoltà, potrebbero risentirne anche se domenica contro una squadra esperta come l’ Audax Rufina le gambe non sono tremate, pur avendo cinque/sei 2000 in campo.

_ Nel corso dei mesi sono andati via i due fratelli Agostini e nelle ultime settimane anche Fabbro e Porricelli senza considerare Bocciolini, più Tanganelli che ha momentaneamente smesso e su cui tu puntavi molto. E’ arrivato Galantini, ti aspetti qualche altro “ regalo “ dalla Società?

_ Dall’ inizio della stagione sono partiti sei giocatori, è arrivato Galantini la settimana scorsa e la rosa è piuttosto ridotta. In questo momento, sto contando solo su sette giocatori esperti ed è abbastanza dura perchè il campionato è ancora lungo e dispendioso e, se non troviamo qualche altro giocatore, alla lunga l’ attuale rosa potrebbe risentirne. Fortunatamente, nel giro di un paio di settimane, recupereremo Barbagli. Oltre a questo, però, volevo sottolineare che la rosa, attualmente composta da moltissimi giocatori della Juniores, sta disputando un campionato al di sopra delle aspettative perché con gli organici che ci sono attualmente in Promozione, che in panchina portano non meno di tre – quattro giocatori esperti,noi abbiamo tantissimi ragazzi molto giovani che stanno facendo qualcosa di importante. In molti dicono che il Cortona è una corazzata, ma volevo ancora sottolineare questo aspetto, positivo e negativo allo stesso tempo.

_ Domenica trasferta a Chiusi, due punti sotto, una squadra che segna poco e che subisce altrettanto poco. Cosa temi di questa squadra?

_ Il Chiusi è un’ ottima squadra e lì davanti, Baracchini, Perugini e Biscaro Parrini sono tre ottimi elementi. E’ la sola squadra che, dall’ inizio dell’ anno, ci ha messo davvero in difficoltà e con la quale abbiamo perso meritatamente in Coppa Italia.

_ Cosa pensi del tecnico che andrai ad affrontare domenica prossima, Enrico Testini?

_ Enrico è un ottimo allenatore, uno dei migliori per la categoria, è bravo, preparato, di lui posso dire solo cose positive.