Serie C Femminile Nazionale : ACF Arezzo – Res Women 1 - 0

30.10.2019 22:00 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa ACF Arezzo, Riccardo Buffetti
Serie C Femminile Nazionale : ACF Arezzo – Res Women  1 - 0

ACF Arezzo – Res Women  1 - 0

ACF Arezzo: Ruotolo, Orsi, Carleschi, Razzoli, Mencucci, Verdi, Arzedi (82’ Cartarasa), Pesci (59’ Prosperi), Gwiazdowska, Mazzini (78’ Perricci), Paganini. A disposizione: Antonelli, Gonzi, Cosi. Allenatore: Antonio Paduano

Res Women: Fazio, Liberati, Mosca, Nicosia (79’ Di Guglielmo), Nagni, Fracassi, Simeone, Teci, Checchi, Di Gennaro (62’ Cosentino), Percuoco. A disposizione: Camilli, Caprera, Valentini, Brozzi, Proietti, Lanna, Lifschitz. Allenatore: Fiorucci

Marcatori: 47’ Nagni (Res)

AREZZO- Rimandato ancora una volta l’appuntamento con la vittoria per la prima squadra amaranto. Nel match valido per la quarta giornata del Campionato di serie C, le aretine riescono ad esprimere un bel gioco e a creare occasioni da rete, ma al primo errore vengono sconfitte di misura dalle avversarie della Res Women.

Pre-gara. Con diverse giocatrici uscite ammaccate dalla trasferta in terra sarda e la squalifica di capitan Baracchi, l’Arezzo arriva alla seconda gara casalinga con molti dubbi sulla formazione. Mister Antonio Paduano conferma il classico 4-1-4-1 spostando però alcune pedine: confermata la retroguardia con Ruotolo in porta e Verdi abbassata davanti alla difesa; a centrocampo esordisce Pesci dal primo minuto posizionandosi al fianco di Arzedi mentre resta invariato il reparto offensivo con Paganini fulcro del gioco e la coppia Mazzini – Gwiazdowska a spingere sulle fasce. Sul fronte avversario mister Fiorucci può contare sull’esperienza di Nagni e su due grandi ex amaranto: Valentina Simeone e Laura Teci, capitano dell’Arezzo fino alla scorsa stagione.

Arezzo-Res. Al campo sportivo di Rigutino la squadra di casa manovra bene il gioco sin dai primi minuti grazie alla solidità difensiva e alla qualità dei fraseggi corti che ostacola la Res Women in fase di possesso. A salire in cattedra per l’Arezzo sono Razzoli e Carleschi, abili a chiudere in difesa e a far ripartire l’azione mentre, dal lato opposto, Simeone cerca di evitare la marcatura muovendosi fra le linee così da lasciar spazio alle incursioni di Teci e Fracassi. La gara si scalda nella ripresa con la rete siglata al 47’ dalla formazione romana: sugli sviluppi di una punizione calciata da Checchi, Nagni batte Ruotolo indisturbata firmando il gol dell’1-0. Pur pagando caro l’errore commesso, l’Arezzo non si lascia scoraggiare dall’immeritato svantaggio. La reazione arriva quasi immediata con il gran lancio di Paganini per Gwiazdowska che, a tu per tu con Fazio, si lascia ipnotizzare dall’estremo difensore ospite. I ritmi agonistici si alzano e l’Arezzo è costretta a lasciare spazi alla formazione ospite che cerca continue verticalizzazioni per l’autrice del gol. La squadra di casa ci prova anche dalla distanza con Verdi e Paganini, ma in entrambe le occasioni la difesa avversaria si fa trovare pronta. I cambi effettuati da mister Paduano sbilanciano ancor più l’Arezzo che, sempre con Gwiazdowska, sfiora la rete del pareggio ma, nuovamente Fazio difende il risultato. Nei minuti finali la Res Women difende con ordine e disciplina il vantaggio, evitando giocate rischiose e negando alla squadra di casa l’opportunità di un assalto. Al triplice fischio sono dunque le ospiti a festeggiare mentre l’Arezzo posticipa la conquista dei suoi primi tre punti stagionali con la consapevolezza di doversi rimboccare le maniche in vista dello stop della prossima settimana e della successiva trasferta a Imola.