Daniele Chiarini non è più l’allenatore della Baldaccio Bruni Anghiari

Il nome dell’allenatore che guiderà la Baldaccio nel campionato di Eccellenza Toscana 2019-2020 sarà deciso dalla società nelle prossime settimane.
13.05.2019 15:13 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Baldaccio Bruni Anghiari, Daniele Gigli
Daniele Chiarini non è più l’allenatore della Baldaccio Bruni Anghiari

Daniele Chiarini non è più l’allenatore della Baldaccio Bruni Anghiari. La decisione è stata presa di comune accordo dai vertici della società biancoverde e dal tecnico che ha guidato la formazione anghiarese nella stagione da poco terminata. Il team tiberino ha chiuso il campionato di Eccellenza Toscana Girone B 2018-2019 al 9° posto della classifica con 39 punti all’attivo ed ha raggiunto con largo anticipo l’obiettivo salvezza, disputando nel complesso una stagione positiva (sia nei risultati che nel gioco espresso).

La Baldaccio Bruni “ringrazia Daniele Chiarini per il lavoro svolto e per la professionalità mostrata e augura al mister le migliori fortune per il proseguimento della sua carriera da allenatore”. Saluti e ringraziamenti arrivati anche da parte di mister Chiarini. “Saluto e ringrazio la città di Anghiari ed i tifosi per averci sostenuto in ogni momento, ringrazio la società per l’occasione che mi ha concesso ed i giocatori per quanto fatto settimana dopo settimana. Abbiamo ottenuto con anticipo la salvezza giocando anche un buon calcio e sono orgoglioso di questo gruppo perché tutti i ragazzi hanno dato l’anima per raggiungere l’obiettivo. Nelle ultime giornate potevamo raccogliere forse qualche punto in più, ma questo non cambia la valutazione positiva della nostra stagione”.

Il nome dell’allenatore che guiderà la Baldaccio nel campionato di Eccellenza Toscana 2019-2020 sarà deciso dalla società nelle prossime settimane. Nel frattempo la prima fondamentale conferma ufficiale riguarda la permanenza in biancoverde del capitano Marco Rosati. Notizia importante da cui ripartire in vista della prossima stagione e in attesa di altre conferme. L’obiettivo è costruire una rosa che possa essere nuovamente protagonista nel massimo campionato calcistico regionale.