Serie D : Le strategie di mercato di Aglianese, Gavorrano, Montevarchi e Ponsacco

Il DS Fabio Ciatti, dell' Aglianese ha concluso con il Prato, per il centrocampista Filippo Lunghi (99) e dal Tuttocuoio per l'attaccante Mauro Costalli (98).
30.11.2018 20:51 di Antonio Bruno  articolo letto 460 volte
Fonte: almanaccocalciotoscano.it
Serie D : Le strategie di mercato di Aglianese, Gavorrano, Montevarchi e Ponsacco

A poche ore dall'inizio ufficiale del calcio mercato dilettanti di dicembre, le trattative sono sempre più intense. In serie D molta curiosità c'è attorno a quello che potrebbero fare tre "big" del Girone E: Aglianese, Gavorrano, Aquila Montevarchi e Ponsacco. Vediamo quali sono le loro strategie.

AGLIANESE 
Già sicuri due innesti per la società del d.s. Fabio Ciatti. Dal Prato arriva il centrocampista Filippo Lunghi (99), mentre dal Tuttocuoio ecco l'accordo con Mauro Costalli (98), attaccante. Ma il "vero" mercato dell'Aglianese deve ancora partire dopo le partenze di Riccardo Nardini (83) e Matteo Frati (95): si cercano infatti due attaccanti esperti. Per averli la dirigenza neroverde aspetterà ancora qualche giorno e per il primo colpo si aspetterà sicuramente metà della prossima settimana.

Il Gavorrano 1930 comunica di aver acquisito le prestazioni del calciatore Andrea Jukic, classe 1993, attaccante, proveniente dall'Imolese. Andrea, romano, con alle spalle esperienze nei professionisti anche nelle fila dell'Isola Liri, giunge nelle file dei minerari con le credenziali del vero bomber. Un grande in bocca al lupo per l'inizio dell'avventura in maglia rossoblu'.

AQUILA MONTEVARCHI
"Siamo a posto così": ufficialmente la società valdarnese non ha intenzione di muoversi nel mercato di dicembre. La rosa è ampia e dà assolute garanzie per quelli che sono gli obiettivi stagionali della dirigenza rossoblu. È possibile che in questa fase il Montevarchi lasci partire uno o due giovani che stanno trovando meno spazio per "appoggiarli" in categoria inferiore così da valutarli, sia pure a distanza, sul campo. Se uscirà, come è praticamente certo, un giovane in attacco, allora poi il d.g. Giorgio Rosadini si metterà alla ricerca di un altro giovane, magari dai settori giovanili dei prof; e quindi non prima di gennaio...

PONSACCO
Rischiare di sciupare un giocattolo che funziona alla perfezione? Il dilemma al momento sta un po' attanagliando la dirigenza ponsacchina, consapevole di avere una rosa pienamente all'altezza dell'obiettivo "Serie C", ma è anche vero che spesso in serie D da gennaio in avanti per vincere i campionati ci vuole qualcosa in più. E allora il d.s. Andrea Luperini si sta guardando attorno per capire cosa può offrire il mercato. Arriverà di sicuro un giovane in quota a centrocampo. Ma è in attacco che si attende il colpo decisivo: il centravanti Giacomo Vanni (86) che sta trovando spazio dall'inizio solo saltuariamente è richiesto da mezza serie D (Prato su tutti), ma il Ponsacco non vorrebbe privarsene. Tutto fa pensare però che alla fine Vanni verrà lasciato libero, solo dopo però che la società rossoblu avrà in mano il "sostituto" che sarà sicuramente un attaccante di grande spessore.

 

Nella foto l'attaccante Andrea Jukic