Campionato di Eccellenza : Grassina vs Signa 3 - 1

11.02.2019 00:07 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa ASD Grassina
Campionato di Eccellenza : Grassina vs Signa 3 - 1

Grassina vs Signa 3 - 1

GRASSINA: Burzagli, Stella, Benvenuti, Degl Innocenti, Fani, Villagatti, Torrini (75' Nuti), Metafonti (88' Cattani), Baccini (26' Kthella), Bellini (46' Meacci), Bruni (65' Caschetto). A disp.: Merlini, Fabbrini,Martellini, Vannoni. All.: Innocenti Matteo

SIGNA: Cappelli, Bizzeti, Gabrielli, Ficarra, Strupeni, Ammannati, Bartolozzi (52' Gambini), Capochiani (87' Ceccatelli), Rosi (52' Sordi), Coppola, Marrani. A disp.: Vettraino, Shabanaj, Leoni, Tomberli, Alicontri, Pierattini. All.: Cristiani Enrico

ARBITRO: Amerigo Calonaci di Empoli - Klevis Plumbi e Denald Rudaj di Pistoia.

RETI: 3° Degl Innocenti, 12° Marrani, 16° Bellini, 50° Bruni 

I rossoverdi di mister Innocenti si presentano all'Andrea Pazzagli dopo il pareggio di Colle Val D'Elsa. Attingendo all'intero organico a disposizione il mister grassinese cambia rispetto all'ultima gara gran parte dell'undici iniziale. Così la difesa è nuovamente impegnata sui centrali Villagatti e Fani con gli esterni Stella e Benvenuti. A centrocampo torna Metafonti a dar man forte a Degli Innocenti e Torrini. In avanti bomber Baccini con Bruni e Bellini. Durante la gara mister Innocenti rivede lo schieramento iniziale e toglie Bellini per far entrare Meacci che si accomoda nella difesa a tre con Villagatti e Fani. Più libertà alle incursioni di Stella e Benvenuti.

Parte forte la squadra di casa e guià dopo tre minuti passa in vantaggio. Torrini scarica palla per Degli Innocenti che dai 25 metri lascia partire un destro potente e preciso. Il pallone prima colpisce il palo alto della porta difesa dall'esperto Cappelli e poi finisce in rete. Al 9' contatto duro dei difensori giallobleu su Bellini. Si reclama il calcio di rigore ma l'arbitro è di diverso avviso. Il Signa non sta a guardare e al 14 coglie l'occasione per pareggiare. Approfittano gli ospiti di un rimpallo uin area rossoverde e con Marrani siglano l'uno a uno col pallone che si infila anche stavolta al sette della porta difesa da Burzagli. La partita è bella e vivace. Il Grassina si fa preferire nel gioco di palla e il Signa agisce di rimessa. Al 16' Vuillagatti lancia in profondità Bellini che con un ottimo cross trova la testa di Baccini: il pallone destinato a finire sotto la traversa trova la deviazione del bravo Cappelli che lo manda in calcio d'angolo. Il Grassina preme con costanza e poco dopo è Bellini a portare nuovamente in vantaggio la squadra locale. Dopo un batti e ribatti in area signese è Bellini a imprimere al pallone la deviazione giusta che lo manda a gonfiare la rete ospite nonostante il tentativo, vano, di deviazione di Cappelli. Alla metà del primon tempo ancora pericoloso Bellini che stavolta colpisce il pallone di testa su invito di Degli Innocenti: para Cappelli. Il Grassina sembra poi accontentarsi del vantaggio raggiunto e talvolta gigioneggia troppo innescando l'azione dei canarini di Signa ma il risultato non cambia fino al riposo. Da notare che Innocentio è costretto arichiamare in panchina Baccini infortunatosi per mandare in campo Kthella. All'inizio della sceonda frazione di gioco la sostituzione di Bellini con Meacci per il cambio tattico della squadra. La spinta di Benvenuti e Stella aumenta e al 50' proprio Benvenuti se ne va sulla fascia sinistra e giunto in area di rigore viene atterrato. Stavolta anche Calonaci è daccordo con i tifosi rossoverdi e fischia il penalty che bomber Bruni trasforma con uin tiro potente che non da scampo a Cappelli. L'espulsione di Coppola per proteste fa si che il Signa debba poi finire la gara in inferiorità numerica. Il Grassina controlla ora il gioco, il Signa ci prova ma non ha la forza di tornare in gara. Al 66' la più ghiotta delle occasioni è creata ancora una volta da Marrani ma il suo cross teso e basso non trova la deviazione di nessuno dei compagni. Uguale destino all'88 quando la conclusione degli attaccantioi ospiti finisce poco sopra la traversa della porta di Burzagli. Il triplice fischio di Calonaci pone fine alla gara. Solo alcue scaramucce finali dovute al nervosismo. Buona la presenza di pubblico all'Andrea Pazzagli con i tifosi dei due schieramenti impegnati in un tifo festoso e continuo: rumoroso ma corretto. Fra i rossoverdi buona la gara di Stella e Metafonti.