Campionato di II categoria : PIEVE AL TOPPO – OLMOPONTE 1-0

la Pieve al Toppo vince 1-0. Lo SCOR di punti del girone di ritorno dice 15 punti in 6 partite, +7 rispetto al girone d’andata e adesso anche l’Olmoponte è scavalcato.
 di Antonio Bruno  articolo letto 667 volte
Fonte: Ufficio Stampa Pieve al Toppo
Campionato di II categoria : PIEVE AL TOPPO – OLMOPONTE 1-0

PIEVE AL TOPPO – OLMOPONTE 1-0

PIEVE AL TOPPO: Angori, Ermini, Lepri, Tiezzi ( C ), Menchetti, Bartolucci, Ciabattini (70’Milighetti), Palazzini, Filvi (80’Bernacchia), Micheli, Vasarri (86’Mencucci). A disposizione: Iacobelli, Amerighi, Bernardini, Misiti. Allenatore: David Bardelli.

OLMOPONTE: Femia, Peruzzi, Monci (C), Sadotti (80’Stirbei), Galli, Tenti (45’ st. Neri), Banelli, Bianchi, Caneschi, Cristelli (83’Buoncompagni), Cannata. A disposizione: Basagni, Battistoni, Francesconi, Shanaj. Allenatore: David Nofri.

Ammoniti: Ermini, Lepri, Banelli, Cannata, Menchetti, Milighetti, Filvi, Femia.
Espulsioni: 82’ Micheli
Reti: 15’ Ciabattini.

La Pieve al Toppo ospita l’Olmoponte per la partita numero 20 del Campionato di Seconda Categoria, Girone L.

Le due squadre si affrontano subito a viso aperto e al 12’ Filvi, dopo uno splendido stop di sinistro, si beve tutta la difesa rosso-blu ma arrivato davanti a Femia tira di punta non trovando la porta. Passano solo 2 minuti quando dall’altra parte Bianchi conclude da fuori e la palla sbatte sul palo interno sfilando sulla linea di porta ad Angori battuto. La partita è spumeggiante, il gol è nell’aria e infatti arriva al 15’: Ciabattini raccoglie palla sulla trequarti campo, converge e da trenta metri calcia forte: la sfera prende una traiettoria meravigliosa che si va ad infilare all’incrocio dei pali, nulla da fare per Femia che può solo guardare. L’Olmoponte cerca di andare al riposo recuperando lo svantaggio: 40’ Caneschi, innescato da un passaggio filtrante, si ritrova davanti ad Angori ma l’estremo difensore giallo-rosso esibisce una grande uscita disinnescando il tiro in angolo. Le emozioni di questo intensissimo primo tempo non sono finite: 45’ Vasarri allarga per Lepri che crossa, il pallone sembra troppo lungo ma a rimorchio di Filvi arriva Ciabattini che a colpo sicuro centra lo specchio della porta, Femia però è vigile sul suo palo e respinge in angolo.

Secondo tempo a ritmi più blandi; le due squadre cercano di non scoprirsi ma al 55’,sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Ermini da fuori area colpisce il pallone di controbalzo, Femia si distende egregiamente, sulla respinta arriva Tiezzi che insacca ma l’arbitro fischia un dubbio fuorigioco. Come siamo ormai abituati, l’ultima parte di gara è al cardiopalma qui al Maurizio Nocciolini: 82’ l’arbitro invita Micheli ad uscire dal campo per doppia ammonizione, la Pieve resta in dieci. L’Olmoponte allora tenta in tutti i modi di pareggiare ma non ha fatto i conti con Angori: doppio miracolo dell’estremo difensore giallo-rosso il primo all’85’ su colpo di testa di Buoncompagni e il secondo soltanto un minuto più tardi sul destro a incrociare di Caneschi. I quattro minuti di recupero che l’arbitro concede sembrano un’eternità ma alla fine la Pieve al Toppo vince 1-0. Lo SCOR di punti del girone di ritorno dice 15 punti in 6 partite, +7 rispetto al girone d’andata e adesso anche l’Olmoponte è scavalcato.