La vittoria del Cerignola al Coni contro Figc e Lega Pro.

Il Coni accoglie i ricorsi dell'Audace Cerignola: serie C ad un soffio, possibile il ripescaggio in serie D della Sinalunghese.
05.08.2019 21:15 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: almanaccocalciotoscano.it
La vittoria del Cerignola al Coni contro Figc e Lega Pro.

Nuovo ribaltone in vista: la giornata di oggi segna la vittoria del Cerignola al Coni contro Figc e Lega Pro. Adesso si attendono le contromosse della Federazione che ha due possibilità: accettare la decisione "supinamente" e inserire il Cerignola in Serie C come 61ª squadra (ne servirà un'altra per fare gironi pari? Non crediamo...) o ricorrere al Tar del Lazio contro la decisione del Coni.

La seconda ipotesi ci pare francamente poco probabile se si usasse il buon senso (ma in Figc pare che manchi un po'...) anche perché il Cerignola ha vinto oggi il terzo ricorso su tre, quindi pare avere tutte le ragioni del caso. Comunque sia, se tutto andrà come da oggi pare quasi certo, il Cerignola lascia un posto libero in serie D che verrà colmato dalla Sinalunghese, la prima delle escluse della graduatoria di merito.

La società rossoblu tornerà quindi nel massimo campionato dilettanti nazionali, facendo salire il plotone delle toscane a 16 compagini: ci vorrà ancora qualche giorno per la decisione ufficiale (e quindi anche per i gironi di serie D che erano previsti per domani), ma ormai la strada è quella, anche se a Sinalunga predicano, giustamente, calma e prudenza.

La Sinalunghese lascerà quindi un posto libero in Eccellenza, e più precisamente nel Girone B: come si comporterà il Comitato Regionale Toscana (qui i previsti gironi già pronti prima della decisione di oggi)? Al posto della Sinalunghese salirà in Eccellenza la Lampo (sconfitta dal Cascina nello spareggio di Santa Croce sull'Arno) che per ovvi motivi geografici andrà sicuramente nel Girone A; di conseguenza una squadra del girone A dovrà andare nel B (con il S.Gimignano che nel frattempo aveva chiesto l'A, ma ovviamente dopo il ripescaggio della Sinalunghese diventa una richiesta che non può più essere presa in considerazione).

La scelta è limitata a Castelfiorentino e Montecatini, con la società biancoceleste termale che proprio nei giorni scorsi avrebbe già dato la sua disponibilità (diciamo che lo ha proprio chiesto...) a spostarsi nel Girone B. Vediamo come si comporterà il C.R.T. (che pure deve aspettare le ufficialità degli "spostamenti" di Cerignola e Sinalunghese), ma la strada dovrebbe essere quella appena descritta.