Nelle prossime settimane, sarà possibile rivedere il tipico manto erboso dello stadio "Città di Arezzo"cosi come lo avevamo visto negli ultimi anni.

24.10.2018 14:51 di Antonio Bruno  articolo letto 459 volte
Fonte: Verde Giardino, Moreno Moscetti Castellani
Nelle prossime settimane,  sarà possibile rivedere il tipico manto erboso dello stadio "Città di Arezzo"cosi come lo avevamo visto negli ultimi anni.

In merito a quanto notato da tutti gli sportivi aretini, in quanto titolare dell'azienda  Verde Giardino desidero spiegare i motivi per cui ancora il manto erboso dello stadio "Città di Arezzo" non rispetta gli standard abituali.

L'ingresso della nostra azienda al "Città di Arezzo" risale ad inizio giugno quando abbiamo l'incarico dalla parte della S.S. Arezzo di essere ufficialmente i manutentori del campo ufficiale della squadra amaranto.

Nel mese di giugno , in data 16/06/2018, non è stato possibile effettuare il trattamento Antigerminello al tappeto erboso poichè tale procedimento fitosanitario non avrebbe permesso una nuova semina prima di due mesi, attendendo di effettuare una trasemina  non appena l'erba "cattiva" sia definitamente morta, in modo tale che il nuovo seme non venga inibito dalla digitaria.

La digitaria è una malerba monocotiledone annuale a foglia stretta tipica dei manti erbosi.

Rappresenta un'infestante temibile del periodo estivo e tardo estivo tipico dell'erba del prato.

I fiori riproducono molti semi che germogliano e rimangono nel terreno con una crescita rapida e vigorosa che soffoca e inibisce la fotosintesi delle specie del manto erboso.

Esteticamente inaccettabile produce verso agosto dei  grossi cespi con foglie larghe e vigorose con contrastano nettamente con fogliame del prato.

Quando in inverno muore lascia grandi chiazze di erba morta.

La digitaria è molto difficile da eliminare in post emergenza senza causare danni al prato circostante, per questo il modo migliore di agire è effettuando un trattamento prevenivo con un prodotto Antigerminello.

Ovviamente per motivi temporali dovuto al nostro ingresso come responsabili del manto erboso del "Città di Arezzo" abbiamo, purtroppo, dovuto inseguire e risolvere alcune problematiche, non trattandole nei tempi dovuti.

Questo ha riguardato i tempi tecnici riguardanti la Società Sportiva Arezzo che, come evinto dai media e della stessa Lega Pro, si è costituita ufficialmente ad inizio giugno 2018 e che tempestivamente ci ha affidato l'incarico.

Siamo certi che nelle prossime settimane potrete rivedere il tipico manto erboso dello stadio "Città di Arezzo"cosi come avete imparato a conoscerlo negli ultimi anni, consapevoli della nostra professionalità al servizio S.S Arezzo.

 Moreno Moscetti Castellani