Arezzo vs Como, le pagelle di Giorgio Ciofini

10.02.2020 13:38 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Giorgio Ciofini
Arezzo vs Como, le pagelle di Giorgio Ciofini

C’è pari e pari. L’hanno dichiarato pure i decibel della Minghelli al triplice di Kumara, che non è una spezia d’Oriente, ma il direttore di gara che ha fatto arrabbiare l’Arezzo, per un rigore in meno. Eppure a noi, quell’arbitro, è piaciuto non poco. Come il nostro Giuseppino, che non la da neanche alla mamma e Tassi. Non tanto perché Lorenzo ha firmato la partita in zona che, perfino Cesarini era un dilettante. Ma anche perchè ora pressa e assalta, che pare il vice del vice. Perfino, con fiondata alla David dalla grande distanza, spaventa quel Golia di Facchin. Insomma, da un paio di domeniche, è nato un Tassi nuovo di zecca. O è rinato il golden boy del tempo che fu? Di certo è un Tassi inedito e fuori dal coro quando, in piena rimonta, calcia a lato la ripartenza per soccorrere un avversario, tra gli improperi dei compagni e, a dire il vero, anche nostri. Un gesto antico, alla De Amicis, o da barone Pierre. Forse è stato proprio il dio del fair play a premiarlo con quel gol, per quel gesto spontaneo e gentile come Lorenzo, ai confini di questi ipocriti tempi di politically correct.

Pissardo: Ecco un altro bravo ragazzo alla Tassi e anche un bravo portiere, che chiude lo specchio a Marano e al raddoppio fatale. Voto: 6,5

Belloni: Dov’è finito quel ”Bello “frizzante” d’inizio stagione? Oggi ci manca come lo champagne da stappare alla prima vittoria lontana dal Comunale. Voto: 5

Foglia: Il vice del vice che, col modulo Di Donato, corre per tre, non è più solo là in mezzo. C’è il nuovo Tassi con lui, ma resta la domanda: in tre non sarebbe meglio? Voto: 6,5

Mesina: Gori in tribuna, l’ha messo in campo dal primo minuto. Antonio se l’è giocata con spirito natio, ma gli dei del Gennargentu non erano propizi. Poi l’ex Crescenzi e Kumara l’hanno anche un po’ bistrattato. Voto: 6 pieno

Cutolo: Nel suo dì di Festa fa 101, ma non suona la carica perché non è un Dalmata, semmai un mastino napoletano. Golia Facchin gli para un rigore e Nello nostro lascia una gamba nello scatto in avvio di ripresa. Almeno ora può tirare il fiato. Voto: Non è già abbastanza per il Capitano?

Ceccarelli: Il “Cecca” è fregato da quel pischello di Gabrielloni che, inavvertito, si mette in mezzo tra lui e Baldan e incorna Pissardo nell’angolino opposto. Signore dacci il nostro gol domenicale e rimetti i loro debiti anche perché, in campo, hanno messo il cuore. Voto: 6

Luciani: Il vice sale di grado dopo l’uscita del capitano, ma scende nel voto sotto livello abituale. Il core d’Arezzo, coi compagni all’assalto, si gingilla in trincea. Perché Alessio? Voto: 5

Corradi: Si fa fregare un paio di volte da chi non ha Peli (nel cuore) che, alla seconda, rifinisce per quell’infiltrato di Gabrielloni. Cresce di un buon palmo nella ripresa, Corradino da Firenze e Peretola. Voto: 6 –

Caso: Slalomeggia tra i paletti prealpini, che pare la Brignone, Chi non la da neanche alla mamma. E fa bene se, anche quella spezia esotica di Kumara, alla fine gli fischia un rigore, solare come Giuseppino da Torre Annunziata. Il piccolo, grande “nostromo”. Voto: 7,5

Baldan: Vedi il Cecca con cui forma una coppia alla Fiorello-Amadeus, non più giovanissima, ma con esperienza da vendere. In più Marco da Cittadella impreziosisce la prestazione, con sventagli che arieggiano il gioco e attestano un destro educato alla scuola del Milan. Voto: 6,5

Tassi: Fa giustizia della cronaca e, un po’, della sua storia, firmando in extremis la partita. Che l’ex golden boy voglia iscriversi alla vecchia scuola del “non è mai troppo tardi?” Certo Lorenzo tira fuori grinta e carattere insospettabili, per chi l’ha visto un anno con Dal Canto e mezzo con Di Donato. Insomma il migliore, con Giuseppino. Voto: 7,5

Benucci, Piu, Goiè e Pandolfi: Tutti quanti hanno dato un contributo alla rimonta. Promettente il debutto dei due nuovi attaccanti Gioè e Pandolfi, nel giorno del capitano ferito, che ce ne avrà per un po’. Voto: 6 (di partecipazione).