Mister Dal Canto pre Viterbese: “Dobbiamo dare un’impronta importante alla gara di andata. Favori del pronostico? Bisogna stare molto attenti”

18.05.2019 19:09 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Mister Dal Canto pre Viterbese: “Dobbiamo dare un’impronta importante alla gara di andata. Favori del pronostico? Bisogna stare molto attenti”

Alla vigilia della gara di andata tra le mura amiche con la Viterbese, valevole per il passaggio del turno dei play off, mister Alessandro Dal Canto ha  incontrato la stampa raccontando la partita che si aspetta.

I favori del pronostico: “Affrontiamo una squadra che ha vinto la coppa Italia. Ho visto soddisfazione per il sorteggio, ma dobbiamo stare molto attenti. Incontriamo una squadra che ha vinto un trofeo. Non vedo tutto questo vantaggio nostro che invece sento nei  pronostici. La Viterbese, come l’Entella, è partita in ritardo ed hanno dovuto affrontare numerose partite in un tempo molto limitato perciò il risultato del campionato può essere anche diverso dai valori reali”.

180 minuti per passare il turno: “Come tutte le partite da dentro o fuori un po’ di tensione è normale che ci sia. Al contrario del match con il Novara stavolta non ci basteranno due pareggi per proseguire il cammino, ma d’altronde d’ora in poi si affronteranno tutte le migliori formazione di tutta la Serie C”.

L’atteggiamento di entrambe le formazioni: “Non mi aspetto che vengano qua all’arma bianca perché sia per noi che per loro sarà importante mantenere i nervi saldi nel corso delle due partite. Noi dovremo stare calmi impostando la partita di domani per cercare di vincere, ma essendo consapevoli che non ci sia fretta.

Se una persona vuole fare il calciatore di alto livello partite come queste deve saperle affrontare al meglio. Giocheremo la partita a viso aperto cercando di dargli un’impronta importante sin dalla gara di domani. Cambi? E’ possibile che ne faccia due o tre appena avremo valutato attentamente la condizione di tutti, ma vi posso dire che qualche carta pesante in panchina da giocarmi all’occorrenza ce l’ho anche io e me le tengo strette”