Monza vs Arezzo 1 – 1

Un'Arezzo in crescita mette in difficoltà la "corazzata" Monza.
23.02.2020 00:04 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Monza vs Arezzo 1 – 1

Monza vs Arezzo 1 – 1

MONZA (4-3-1-2): 1 Lamanna; 32 Lepore, 19 Scaglia, 15 Marconi, 3 Anastasio; 8 Morosini (21' st 20 Iocolano), 5 Fossati, 21 Armellino; 23 Machin (34' st 7 Chiricò); 9 Brighenti (21' st14 Rauti), 11 Finotto (21' st16 Mota Carvalho). A disposizione: 12 Sommariva, 22 Del Frate, 4 Galli, 17 Mosti, 24 Rigoni, 30 Franco, 31 Sampirisi, 33 Gliozzi. Allenatore: Cristian Brocchi.

AREZZO (3-4-2-1): 1 Pissardo; 5 Borghini, 13 Ceccarelli, 27 Baldan; 14 Piu, 8 Foglia F., 29 Tassi, 19 Corrado (20' st 16 Luciani); 7 Belloni, 20 Caso (34' st 17 Pandolfi); 23 Gioè (20' st 18 Gori). A disposizione: 22 Daga, 3 Sereni, 9 Mesina, 11 Zini, 15 Sbarzella, 25 Sussi, 31 Volpicelli, 36 Votino, 37 Aramini. Allenatore: Daniele Di Donato.

ARBITRO: Fabio Natilla di Molfetta (Giorgio Rinaldi di Roma1 - Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma1).

RETI: pt 26' Tassi, 40' rig. Brighenti 

La rete di Tassi fa sognare l' Arezzo a Monza. L' undici di Di Donato, priva di Cutolo e Gori, trova l'alternativa giusta nel tridente Belloni – Caso – Gioè che a metà tempo, con la triangolazione Corrado – Caso – Tassi riesce a sbloccare la partita.

Sicuramente difficile alla vigilia, visto il divario tecnico fra le due squadre, ma .. questo Arezzo è una squadra che cresce ed ha voglia di emergere in maniera definitiva. Sa stringere i denti, quando viene aggredita dall 'undici di Mister Cristian Brocchi, rimane corta in campo, concentrata e pronti a colpire, con delle ripartenze veloci, come in occasione della conclusione di Belloni. Il Monza lanciato a guadagnare una certa supremazia territoriale, risponde con l'incursioni di Morosini che non inquadra la porta, Lepore ed Anastasio, neutralizzate da Pissardo, ormai baluardo insormontabile della porta amaranto. Insiste il Monza e in zona tiro si vede Armellino che prova di prima intenzione e pollone sul fondo. L' Arezzo in questo frangente di gara ha il merito di non lasciarsi chiudere e provare a ribattere con delle ripartenze veloci e con la combinazione Corrado – Caso – Tassi, il centrocampista trova l'intuizione giusta per sbloccare la partita, con un gran tiro che sorprende Lamanna e pallone che si va ad insaccare sul secondo palo. Il vantaggio mette l'ali all' Arezzo e su un lungo rilancio della difesa, Belloni, approfitta di un'errore difensivo dei brianzoli e prova a concludere di prima intenzione, gran sinistro e pallone che sfiora il montante alla destra di Lamanna, fuori causa. Il Monza sbanda e l' Arezzo cerca di approfittarne, con Baldan conclusione aerea da sotto misura, Lamanna smanaccia, si crea una mischia e si salva con un rimpallo favorevole e pallone fra le mani. Peccato che nel momento migliore degli amaranti, arrivi il pareggio del Monza, quando a seguito di cross di Brighenti si registra un contatto in area Baldan – Finotto e il Direttore di gara indica il dischetto. Sul punto di battuta ci va Brighenti e trasforma spedendo pallone da una parte e portiere dall 'altra.

L' Arezzo comunque è deciso a non molare e nei primi minuti di gioco della ripersa, sfiora il nuovo vantaggio. Combinazione Caso – Belloni e passaggio di ritorno nell'aria piccala, con Caso che viene anticipato da un' avversario, però irrompe Tassi e da posizione defilata conclude a rete, Lamanna si salva d'istinto. Il Monza risponde con una conclusione di Finotto, da sotto misura e Pissardo si salva di pieno e nella circostanza, la posizione del numero 11 brianzolo è apparso in fuorigioco, non rilevata dal Direttore di gara e per l' Arezzo, sarebbe stato davvero una beffa. Comunque si continua a giocare e sugli sviluppi di un angolo, a favore del Monza, Finotto schiaccia da sotto misura e Brighenti arriva con un attimo di ritardo e pallone che termina sul fondo. Brighenti poi ci prova poco dopo ed ancora Pissardo si oppone con mestiere, poi si salva con l'aiuto dei compagni di reparto. Scampato il pericolo, l' Arezzo ritorna ad assere pericoloso nel finale con Belloni che recupera un pallone fra un nucleo di avversari, al limite dell'area e scambia con Gori e poi apre sulla sinistra per l' accorrente Piu che ritarda e concludere e tiro ribattuto, ma arriva Gori, anticipa tutti e conclude prontamente di sinistro e pallone che finisce sull' esterno della rete. Ma non è ancora finita, perchè prima va in gol con Mota Carvalho e rete non convalidata per la posizione di fuorigioco dello stesso attaccante bianco rosso, poi a seguito di un malinteso difensivo Ceccarelli – Pissardo, ancora Mota Carvalho in evidenza si defila e conclude a porta vuota e pallone che va a sbattere sul secondo palo e poi termina sul fondo.

Finisce così in parità con la corazzata Monza ed Arezzo che ha meritato ampiamente il punto conquistato e forse ci poteva stare qualcosa di più.