Play Off Nazionali : Viterbese vs Arezzo 0 – 2

E' l'apoteosi, l' Arezzo sbanca Viterbo, in una notte magica per i colori amaranto.
22.05.2019 23:12 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Play Off Nazionali : Viterbese vs Arezzo 0 – 2

Viterbese vs Arezzo 0 – 2

VITERBESE (3-5-2): 33 Valentini; 3 Atanasov, 5 Rinaldi, 23 Sini, 19 Mignanelli; 10 Palermo (42' st 24 Artioli), 30 Damiani (1' st 20 Pacilli), 32 Tsonev (11' st 4 Cenciarelli); 21 Luppi, 18 Polidori (11' st 25 Molinaro), 11 Vandeputte (24' st 7 Bismark). A disposizione: 22 Forte, 2 De Giorgi, 4 Cenciarelli, 6 Coda, 8 Sparandeo, 13 Milillo, 15 Coppola, 17 Zerbin. Allenatore: Pino Rigoli.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti: 16 Luciani (38' st 2 Zappella), 6 Pelagatti, 26 Pinto, 32 Sala; 21 Benucci, 8 Foglia, 11 Serrotti (21' st 18 Remedi); 39 Belloni (26' st 23 Rolando); 10 Cutolo (26' st 27 Butic), 9 Brunori (38' st 19 Persano). A disposizione: 1 Bertozzi, 3 Sereni, 7 Zini, 24 Burzigotti, 29 Tassi, 33 Borghini, 34 Sbarzella. Allenatore: Alessandro Dal Canto.

ARBITRO: Cristian Cudini di Fermo (Simone Teodori di Fermo - Giulio Basile di Chieti). Quarto uomo: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia.

RETI: st 9' Belloni, 20' Pelagatti.

Note - Spettatori: 3.500 circa. Recupero: 1' + '. Angoli: . Ammoniti: pt 33' Serrotti; st 14' Mignanelli, 17' Pelagotti.

E' l'apoteosi, l' Arezzo sbanca Viterbo, in una notte magica per i colori amaranto e comincia a strizzare l'occhiolino alla serie B, con maggiore convinzione e personalità. La nota stonata è l' aggressione subita dal Presidente Giorgio La Cava nel sotto passaggio, dopo aver salutato i sostenitori amaranti, presenti in curva. Un'atto che fa male al calcio che a Viterbo si riconciali con il gioco espresso dalla squadra di Alessandro Dal Canto e dall'”eurogol” messo a segno da Carlo Pelagatti che spegne ogni velleità offensiva dei locali. Un' Arezzo che sa stringere i denti, quando nei minuti iniziali deve contenere la reazione dell' undici di Mister Rigoli, costretti a rimontare lo svantaggio di tre reti, maturate al “Città di Arezzo”. Lo fa con ordine, senza alzare barricate, giocando la sua partita, cosa sa fare questa squadra, sempre in grado di pungere, quando si distende in avanti. Infatti, la prima vera palla gol, la costruisce l 'Arezzo. Conclusione dalla distanza, di Foglia, forte che Valentini non trattiene e Belloni, arriva con un'attimo di ritardo, per la deviazione vincente. Supremazia territoriale dei giallo blu, costretti a fare la partita ed Arezzo ancora pericoloso con Cutolo che costringe Valentini, alla respinta. Poi è la volta di Brunori, scattato sul filo del fuorigioco, viene chiuso dai difensori locali. Non cambia la gara nella ripersa, però, l' Arezzo adesso trova i gol che abbattono, in maniera definitiva la “teste di serie” Viterbese. Pelagatti, tempestivamente chiude su Tsonev e sul fronte opposto, Brunori costringe Valentini, alla respinta di pugno. Sostanzialmente, con il passare dei minuti è un' Arezzo che trova sempre più spazi, quando viene in avanti, con azioni manovrate e giocate in velocità. Cutolo, per vie esterne, cross, dove arriva puntuale Belloni che anticipa Valentini e trova la conclusione vincente che sblocca il match e, per Lui, primo gol in campionato che ripaga la fiducia di Dal Canto che alla viglia del match, in conferenza stampa, aveva detto, parlando di Belloni che questa era una partita da “grandi” e il numero 39 amaranto è stato “grande”. Ritornando alla gara, Viterbese in netta crisi, saltano gli schemi e in questi 35'minuti rimasti, si gioca il tutto per tutto, però, lo fa in maniera disordinata, quasi frenetica ed agevola in questo modo, la fase difensiva degli amaranto che ripartono sempre con maggiore convinzione e precisione. Tanto da trovare il raddoppio, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, dove Foglia fa torre e Pelagatti mette a segno l' “eurogol” con una rovesciata magistrale che lascia di stucco l'incolpevole Valentini e la tifoseria locale. Questo è grande calcio. Poi, Alessandro Dal Canto da il via alla girandola delle sostituzioni, inserendo i vari : Remedi ,Rolando, Butic, Zappella e Persano. Il risultato non cambia, con il “popolo amaranto” in delirio e, l'emozioni ancora continuano.

Il commento di Marco Rosati :” Arezzo stratosferico elimina la Viterbese con una netta vittoria in trasferta ed accede alle semifinali play off. La squadra sta crescendo in misura esponenziale ed anche oggi ha espresso una prova superlativa. Domani (23 maggio) conosceremo la prossima avversaria che uscirà dal lotto che comprende le seconde classificate dei tre gironi e cioè Triestina, Trapani e Piacenza oltre al Pisa migliore classificata tra quelle che hanno passato il turno. La gara di andata si giocherà mercoledì prossimo al Città di Arezzo”.