Primo Turno di Coppa Italia Tim : Arezzo vs Turris 1 – 0

05.08.2019 00:11 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Primo Turno di Coppa Italia Tim : Arezzo vs Turris 1 – 0

Arezzo vs Turris 1 – 0

AREZZO (4-3-3): 1 Pissardo; 5 Borghini; 24 Burzigotti, 27 Baldan, 3 Sereni; 4 Buglio (30' st 13 Maestrelli), 6 Basit, 8 Foglia; 7 Belloni, 10 Cutolo (34' st 30 Cheddira), 23 Rolando (20' st 11 Zini).
A disposizione: 22 Daga, 14 Masetti, 19 Fracassini, 20 Caso, 21 Bruschi, 25 Sussi, 29 Tassi, 31 Volpicelli. Allenatore: Daniele Di Donato.

TURRIS (4-3-3): 1 Cefariello; 99 Esempio, 16 Di Nunzio (41' st 6 Prevete), 5 Varchetta, 18 Riccio (18' st 14 Liguoro); 90 Forte, 8 Aliperta (34' st 24 Del Prete), 4 Franco; 19 Alma, 9 Longo, 10 Sowe. A disposizione: 12 Piazza, 22 Siani, 2 Esposito, 13 Tarallo, 17 Falivene, 20 De Simone, 21 Lombardo, 34 Fabiano. Allenatore: Franco Fabiano.

ARBITRO: Davide Moriconi di Roma 2 (Mattia Bartolomucci di Ciampino - Emanuele De Angelis di Roma 2). Quarto uomo: Claudio Petrella di Viterbo.

RETI: st 10' Belloni.

Note - Spettatori: 1.100 circa. Recupero: 2' + 4' .Angoli: 2-4.Ammoniti: st 39' Di Nunzio, 40' Belloni. Espulso: al 29' st Sereni.

L 'Arezzo vince e convince e, per almeno un'ora ha dimostrato di mantenere bene il campo, mettendo in pratica, buoni schemi di gioco, sviluppati in velocità e cercando quasi sempre la profondità, per linee verticali. Senza rinunciare all' occorrenza di affondare per corsie esterne, chiamando a sostenere la manovra offensi, i due esterni bassi, Borghini e Sereni, per aggirare la robusta difesa campana.

Malgrado a creare il primo pericolo, sono proprio gli ospiti, al secondo minuto fuga di Longo che arriva d'avanti a Pissardo, però, con la sua conclusione, non inquadra la porta. Scampato il pericolo è l'Arezzo a fare la partita, guadagnando un certa supremazia territoriale e Foglia, raccoglie un corta respinta della difesa avversaria e di prima intenzione, da posizione defilata, cerca e trova la porta, Cefariello si fa trovare pronto, alla presa alta. Continua l'offensiva amaranto e Cutolo, da buona posizione spedisce il pallone, sull'esterno della rete. La Turris opera in contropiede e sul fronte opposto è Alma a non inquadrare la porta, da buona posizione. Nella parte centrale del tempo, Turris ancora pericolosa, con una mischia d'avanti a Pissardo, dove Basit allontana il pericolo. Poi è la volta di Aliperta a farsi vedere in zona tiro e pallone che si perde sul fondo. Reagisce l' Arezzo e Foglia tenta la soluzione personale, dalla distanza e pallone che sorvola la traversa.

L' Arezzo nella ripresa ritorna sul terreno di gioco, più deciso e Cutolo ci prova su calcio piazzato, senza fortuna. Belloni, deciso a fare la differenza, si incunea fra le maglie avversarie, cerca la line linea di fondo per tentare il colpo a sorpresa sul secondo palo, però, il cross risulta alto, per Cutolo e Rolando che tentava di finalizzare l'azione. Il gol è nell'arie ed arriva al decimo, quando Belloni recupera palla a metà campo e cambia gioco per Sereni che prova l'affondo e mette il pallone nel mezzo, dove si fa trovare pronto Belloni, per la conclusione vincente, da sotto misura, sinistro e pallone alle spalle di Cefariello che vale la prossima trasferta a Crotone.

La Turris cerca di reagire e Alma tenta il colpo a sorpresa, da sotto misura e pollone che finisce a lato. Poi l'espulsione di Sereni, con Di Donati che inserisce Maestrelli per Buglio, per garantirsi la giusta copertura e contenere il tentativo di rimontare il risultato, della Turris, anche se, ad andare vicino al gol è l'Arezzo, nel finale, con una combinazione Basit – Cheddira – Zini e conclusione del numero undici che finisce a lato di un soffio.