Recupero della seconda giornata : Arezzo vs Pro Vercelli 3 – 1

Arezzo grande .. tra le grandi, batte la Pro Vercelli e si gode la prima posizione in classifica, insieme al Piacenza.
07.11.2018 22:15 di Antonio Bruno  articolo letto 83 volte
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Recupero della seconda giornata : Arezzo vs Pro Vercelli 3 – 1

Arezzo vs Pro Vercelli 3 – 1

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 2 Zappella, 6 Pelagatti (32' st 33 Borghini), 26 Pinto, 32 Sala; 8 Foglia, 13 Basit, 4 Buglio; 11 Serrotti; 9 Brunori, 7 Zini (14' st 10 Cutolo). A disposizione:1 Melgrati,3 Varutti, 5 Mosti, 16 Luciani, 17 Salifu, 19 Persano, 24 Burzigotti, 27 Bruschi, 28 Keqi, 29 Tassi. Allenatore: Alessandro Dal Canto.

PRO VERCELLI (4-2-3-1): 22 Nobile; 2 Berra (42' st 21 Grillo), 31 De Marino, 28 Crescenzi, 3 Mammarella; 8 Germano, 14 Bellemo (15' st 9 Comi); 27 Azzi (15' st 10 Gatto M.), 6 Da Silva (42' st 7 Cavaliere), 11 Gatto L.(26' st 19 Mal); 36 Gerbi. A disposizione: 1Moschin, 4 Sangiorgi, 5 Tedeschi, 13 Milesi, 18 Schiavon, 29 Iezzi, 30 Foglia. Allenatore: Vito Grieco.

ARBITRO: Federico Longo di Paola (Cosimo Cataldo di Bergamo - Marco Ceccon di Lovere).

RETI: pt 24' Buglio; st 19' Cutolo, 31' Gerbi, 48' Cutolo.

Note - Spettatori: 1.500 circa. Angoli: 1-11. Ammoniti: pt 40' Berra; st 37' Borghini, 39' Zappella.

L'Arezzo batte la Pro Vercelli, con merito e vola in testa alla classifica, in condominio con il Piacenza. Intelligente, la gara degli amaranto, contro una delle “corazzate” del girone. Gli amaranto hanno saputo tenere i ritmi bassi, per tirare fuori dalla propria trequarti, gli avversari e prendere in velocità, la loro difesa. Ottima, la prestazione, lunga la fascia destra, di Zappella (classe 98), inserito nell'undici iniziale, insieme a Zini e Basit, nel mini turnover, applicato da Alessandro Dal Canto, rispetto alla gara con il Cuneo. Il Pro Vercelli, sin dal fischio d'avvio, cerca di prendere in mano le redini del gioco, guadagnando una certa supremazia territoriale ed Arezzo, ben predisposto in campo, aspetta gli avversari, nella propria metà campo, per poi ripartire con volate veloci, per cogliere di sorpresa, la retroguardia di Mister Grieco. Zappella, da profondità alla manovra, lungo la sua corsia, scambia con un compagno e cross nel mezzo, con la palla che giunge a Serrotti, conclusione di prima intenzione, del trequartista amaranto e pallone di poco alto, sopra la traversa. Sul fronte opposto, si fa vedere con una certa pericolosità, Germano, con la sua conclusione da sotto misura e palla a lato. Sostanzialmente, in queste prime battute di gioco, la gara scivola via, in maniera equilibrata. L' Arezzo quando si distende in avanti, specie sulla corsia di destra, riesce a mettere sempre in disagio la difesa della Pro Vercelli. Come in occasione del gol, con l'azione che prende il via ancora dalla destra e palla a Serrotti che mette in mezzo per Brunori, rimpallo e palla che carambola fuori dalla area, dove arriva Buglio, gran conclusione di sinistro e palla in rete, forse complice una deviazione , ma .. di sicuro Nobile è fuori causa ed Arezzo, in grado di passare in vantaggio. Immediata la reazione degli ospiti e conclusione a botta sicura di Marino, da sotto misura, a cercare l'angolino basso, alla sinistra di Pelagotti. Il numero 22, d'istinto, si distende ed annulla la prodezza dell'avversario. Compiendo, in questo modo, un'intervento che ha lo stesso valore di una rete realizzata. Sale di tono, la partita e Serrotti, elude l'intervento d'un avversario e calcio di prima intenzione, Nobile, alza il pallone sopra la traversa. Rischia l'Arezzo nel finale di tempo, su di un cross, Pelagotti, in uscita, si vede anticipare da Berr, salva sulla linea di porta, Pelagatti. La ripersa vede ancora la Pro vercelli, in avanti, però, la pressione è sterile, merito anche di questo Arezzo, motivato e ben predisposto in campo che riesce a controllare la pressione degli avevrsari, senza mai concedere nulla. Dal Canto, vuole mettere il risultato al sicuro ed inserisce Cutolo e il capitano ripaga la fiducia, con una rete da vero rapinatore d'area di rigore. Cross di Brunori e Cutolo, da sotto misura è pronto per mettere a segno il raddoppio amaranto. Naturalmente la Pro Vercelli, non ci stà e comincia a dare più continuità, alla sua azione offensiva. Fino ad accorciare le distanze con Gerbi, complice nella circostanza la retroguardia amaranto che si lascia sorprendere, dall'attaccante, poi, libero di colpire e spedire il pallone ad insaccarsi sul secondo palo, dove Pelagotti, non ci può arrivare. Ora l' Arezzo soffre, però, allo stesso tempo, l'Arezzo si dimostra una squadra che sa stringere i denti. Nel finale, sale anche Nobile, però, l'arezzo recupera palla e va via in velocità, con Cutolo che sembra davvero imprendibile nel puntare la porta sguarnita e mettere a segno il definitivo tre ad uno e doppietta personale, per lui che realizza i primi suoi due gol, in campionato, in grado di far volare l'Arezzo, lassù, in prima posizione, insieme al Piacenza. Naturalmente siamo ancora all'inizio e sognare non costa niente... ma.. se il successo sulla Pro Vercelli .. fosse davvero l'inizio di un grande sogno.. non svegliatemi.