Renate vs Arezzo 1 – 1

Gori nel finale agguanta un pareggio più che meritato per gli amaranto
15.12.2019 19:15 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Renate vs Arezzo 1 – 1

Renate vs Arezzo 1 – 1

RENATE (3-5-2): 22 Satalino; 13 Baniya, 21 Damonte, 24 Possenti; 27 Guglielmotti (21' st 11 Pizzul), 16 Militari (32' st 19 Marchetti), 4 Ranieri, 8 Kabashi, 7 Anghileri; 9 Plescia (32' st 25 De Sena), 14 Galuppini (40' st 10 Grbac). A disposizione: 12 Stucchi, 5 Teso, 6 Magli, 17 Pelle, 20 Rada. Allenatore: Aimo Diana.

AREZZO (4-4-2): 1 Pissardo; 16 Luciani, 5 Borghini, 27 Baldan 19 Corrado (32' st 9 Mesina); 7 Belloni (41' st 14 Piu), 8 Foglia, 29 Tassi (26' st 6 Picchi), 20 Caso; 10 Cutolo, 18 Gori.
A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 3 Sereni, 4 Nolan, 13 Ceccarelli, 15 Sbarzella, 21 Benucci, 23 Rolando, 30 Cheddira. Allenatore: Daniele Di Donato.

ARBITRO: Francesco Cosso di Reggio Calabria (Mattia Bartolomucci di Ciampino - Emanuele De Angelis di Roma 2).

RETI: st 1' Plescia, 44' Gori.

Ammoniti: pt 19' Luciani,20' Guglielmotti; st 15' Tassi, 22' Belloni.

L' Arezzo costretto a rincorrere per tutto il secondo tempo il risultato alla fine riesce a raggiungere un pareggio più che meritato con Gori servito da Caso che colpisce di prima intenzione e non lascia a scampo a Satalino, rispondendo in questo modo al vantaggio dei nero azzurri messo a segno da Plescia.

Il terreno di gioco non al meglio delle condizioni non frena le due squadre che sin dalle prime battute di dal fischia d'avvio cercano l' opportunità per sbloccare il match. Buono l'approccio alla partita degli amaranto, malgrado di fronte si trovano la seconda forza del campionato, in grado di vantare una delle migliori difesa del girone, di meglio ha saputo fare solo il Monza.

Infatti l'undici di Mister Diana prova ad impensierire la retroguardia amaranto su calcio piazzato di Galuppini che spedisce il pallone ad infrangersi sulla barriera. In zona tiro si vede anche Plescia pronto alla deviazione aerea e pallone a lato. L' Arezzo non si lascia intimorire e replica prontamente con Baldan che costringe Satalino alla presa a terra. Sale di tono la partita e gara che comincia ad offrire continui capovolgimenti di fronte, Borghini allontana, su tiro cross di Gugliemotti e pallone che giunge direttamente a Gori, con il centravanti che innesca Cutolo, controllo e conclusione a rete, del capitano e Satalino si salva con l'aiuto dei compagni di reparto. Le due squadre hanno il merito di affrontarsi a viso aperto e introno alla mezz'ora, Galuppini chiama agli straordinari Pissardo, pronto e neutralizza la conclusione dalla distanza dell'avversario. Sul fronte opposto ancora Cutolo pronto a rendersi pericoloso e conclusione respinta dal palo, con Satalino fuori causa.

Nella ripresa il Renate al primo tentativo passa, traverse di Anghileri e pallone a Plescia che da sotto misura non a lascia scampo a Pissardo e mette a segno il momentaneo vantaggio dei nero azzurri. L ' Arezzo ha il merito di non abbattersi e sostenuta dalla grinta  di Cutolo comincia a mettere in atto la sua reazione e comincia a guadagnare una certa supremazia territoriale, con la retroguardia locale che chiude bene gli spazi e non correre pericoli eccessivi. Di Donato inserisce Picchi e Mesina e cambia modulo (3-4-3) e l' Arezzo comincia a giocarsi il tutto per tutto e nel finale gli sforzi vengono premiati dalla rete di Gori. L'Arezzo è promossa da Caso che semina un paio d'avversari e serve il centravanti amaranto, lesto a trovare la conclusione vincente che regala il pareggio agli amaranto e nel finale Arezzo ancora pericolo con Mesina che regala solo 'effetto del gol, con il pallone che si infrange sull'esterno della rete.