Padova vs Arezzo 2 - 0

17.02.2021 20:18 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Padova vs Arezzo 2 - 0

Padova vs Arezzo 2 - 0

PADOVA (4-3-3): 1 Vannucchi; 8 Germano, 15 Kresic, 25 Rossettini, 4 Gasbarro; 5 Della Latta, 10 Ronaldo (1' st 18 Hraiech), 9 Hallfredsson (40' st 24 Pelagatti); 16 Firenze (17' st 32 Chiricò), 20 Nicastro (22' st 11 Jelenic), 7 Santini (17' st 29 Cissè). A disposizione: 21 Dini, 6 Mandorlini, 14 Vasic, 17 Biasci, 19 Andelkovic, 28 Bifulco. Allenatore: Andrea Mandorlini.

AREZZO (4-3-3): 13 Melgrati; 16 Luciani, 15 Maggioni (32' st 11 Cerci), 19 Pinna, 26 Ventola (1' st Benucci); 4 Arini (32' st 18 Stampete), 31 Di Paolantonio, 46 Altobelli; 7 Belloni (31' pt 44 Iacoponi), 24 Piu, 25 Sussi (17' st Sbraga). A disposizione: 1 Sala, 6 Soumah, 8 Carletti, 29 Kodr, 35 Zitelli, 36 Karkalis, 37 Serrotti. Allenatore: Roberto Stellone.

ARBITRO: Davide Di Marco di Ciampino (Vincenzo Adriano Catucci di Pesaro - Milos Tomasello Andulajevic di Messina). Quarto uomo: Alessandro Di Graci di Como.

RETI: pt 13' Firenze; st 42' Chiricò.

A Padova si infrange la mini serie di risultati utili consecutivi (due pareggi) dell' Arezzo, con l' undici di Mandorlini che conquista i tre punti con un gol per tempo. Padova che già in apertura sfiora il vantaggio con una conclusione in acrobazia di Nicastro che impegna alla presa a terra Melgrati. L' Arezzo prova a rispondere con la conclusione di Luciani .. ma a passare sono i locali, Firenze lasciato libero colpevolmente dalla retroguardia amaranto, oggi in maglia celeste, raccoglie un cross e di prima intenzione sblocca il match. L' Arezzo non reagisce e Padova vicino al raddoppio, ancora con Firenze che da sotto misura non inquadra la porta. Alla mezz' ora si ferma Belloni, dentro Iacoponi.

Cambia l' atteggiamento della Arezzo nella ripresa, dove da l' impressione di prendere coraggio e Iacoponi in slalom salta un paio d' avversari e conclusione che meritava migliore fortuna, con il pallone che sorvola la traversa. Stellone si gioca il tutto per tutto con gli inserimenti di Cerci e Stampete e nel finale Arezzo che si fa pericoloso, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Sbraga da sotto misura sceglie la deviazione aerea, anticipi tutti e pallone a lato per una questione di centimitri e quando gli amaranto si giocano il tutto per tutto, arriva il raddoppio del Padova che in pratica chiude la sfida in anticipo. Chiricò entra in area palla al piede, elude l' intervento di un'avversario e con sicurezza fissa il definitivo due a zero a favore dei bianco rossi.