Trestina vs Foligno 3 - 2

06.01.2021 20:35 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: almanaccocalciotoscano.it
Trestina vs Foligno 3 - 2

Trestina vs Foligno 3 - 2

TRESTINA (4-3-3): Migni 5; Della Spoletina 7, Fumanti 6,5, Cenerini 6,5, Caruso 7; Convito 6,5 (85' Xhafa), Lignani 6,5 (89' Falconi sv), Gramaccia 7; Khribech 7,5, Essoussi 6 (81' Benedetti), Sylla 6 (79' Mariucci 6). A disp.: Mazzoni, Benghalef, Scarpini, Botteghi, Battellini. All.: Bonura.

FOLIGNO (4-3-1-2): Meniconi 6,5; Colarieti 6,5, Nuti 6, Fondi 6, Marianeschi 5; Settimi 6, Sanseverino 6, Giabbecucci 5,5 (59' Dita 5); Piancatelli 5,5 (59' Broso 6,5); Mancini 6,5, Zerbo 6,5. A disp.: Pallotta, Currieri, Fiki, Dell’Orso, Rossi, Bocci, Piermarini. All.: Armillei

ARBITRO: Cevenini di Siena 5,5, coad. da Bianchi e Magherini.

RETI: 14’ aut. Migni, 24’ rig. e 30’ Khribech, 47’ Gramaccia, 81’ Broso.

NOTE: Ammoniti Caruso, Mariucci, Migni, Marianeschi. Recupero 1’+4’.

Due vittorie in 7 giorni e la classifica del Trestina cambia completamente volto. Dopo aver superato 2-1 il Montevarchi nel recupero, i bianconeri del presidente Bambini battono 3-2 il Foligno e agganciano i falchetti a quota 14 in classifica. Un derby condizionato dalle assenze da una parte e dell’altra con Bonura che deve rinunciare a Mazzoni, Gori, Bicchiarelli e Belli, mentre Armillei deve inventarsi la difesa con Dondoni e Aldrovandi out e Giannò approdato alla Triestina. Il Foligno parte meglio e al 12’ ci vuole un recupero da applausi di Della Spoletina su Mancini lanciato a rete. Proprio Mancini scardina la gara al minuto 14 quando trova un’acrobazia da cineteca sul cross di Settimi. Palla sulla traversa e sulle spalle di Migni decisamente sfortunato nell’occasione. Autorete del portiere classe 2002, titolare al posto dell’ex Mazzoni, infortunato e il Foligno è in vantaggio. Il Trestina però reagisce subito e al 23’ Khribech punta Marianeschi e lo induce al fallo in area. Cevenini di Siena indica il dischetto e dagli undici metri Khribech non sbaglia. 1-1 ma occhio al fantasista marocchino che vuole mettere la freccia e lo fa alla mezzora quando vince due rimpalli e carica il sinistro che si infila nell’angolino basso per il 2-1 del Trestina. Tutto da rifare per i falchetti e Armillei abbassa Giabbecucci da terzino, alzando Marianeschi da mezzala a sinistra. I pericoli arrivano ancora dalla destra con Khribech che pennella per Essoussi che manca di poco lo specchio. I padroni di casa continuano a spingere al 34’ Della Spoletina prova a coronare una gara super con la sventola da fuori che trova però Meniconi a dire no. Nel finale di tempo però prima il Foligno protesta quando la bandierina dell’assistente Bianchi ferma Mancini lanciato a rete. Poi al minuto 43 quando Migni non riesce a controllare il cross di Colarieti, Piancatelli vede sbucare la palla ma da metri zero coglie il palo. Si va all’intervallo sul 2-1.

Appena rientrati nella ripresa il Trestina piazza l’allungo. Marianeschi mette giù Sylla, punizione battuta da Khribech, Gramaccia di testa anticipa tutti e timbra il 3-1. Il capitano torna al gol un anno dopo l’ultima volta, guarda caso proprio contro il Foligno. Rete numero 86 in carriera con dedica a mamma Concetta e gara in discesa per il Trestina che un minuto dopo potrebbe calare il poker con Caruso ma Meniconi salva sulla girata di Caruso. Armillei inserisce Broso e Dita per Piancatelli e Giabbecucci e Zerbo al 66’ testa i riflessi di Migni. Quando poi Caruso ci riprova al 76’, c’è il palo a negargli la gioia del gol. Un giro di lancette e Cevenini non assegna un altro rigore al Trestina quando Colarieti mette giù Sylla servito da Della Spoletina. Un errore dietro l’altro per il fischietto senese che al 79’ annulla un gol regolare a Mancini che anticipa Migni sull’assist di Sanseverino. L’assistente Magherini non aiuta il direttore di gara e i falchetti vanno comunque a segno all’81’ quando Broso approfitta della mancata uscita di Migni per provare a riaprire la gara. 3-2 Trestina e ultimi minuti tutti da vivere. I falchetti rivedono il film di un anno fa quando Fondi timbrò il pari di testa nel finale ma stavolta la palla termina sopra la traversa. A legittimare la vittoria così è il Trestina che, a cavallo del 90’, spreca due volte il 4-2. Prima è Meniconi a salvare con i piedi sulla conclusione di Khribech, poi lo stesso Khribech pecca di egoismo senza servire Benedetti tutto solo. Alla fine per il Trestina va bene così. Il 2021 inizia alla grande aspettando la trasferta di domenica prossima a Siena. Per il Foligno l’occasione per il riscatto passa dalla prossima sfida interna contro lo Scandicci.