Trestina vs Scandicci 1 - 1

04.02.2019 00:19 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Altotevere Sport, di Antonio Palazzetti
Trestina vs Scandicci 1 - 1

Trestina vs Scandicci 1 - 1

 

TRESTINA (4-3-3): Cosimetti; Fumanti, Tersini, Polidori, Maggioli (41’ st Sean Martinelli); Staiano (15’ st Petricci), Gramaccia (15’ st Vinagli), Marchi (33’ st Marconi); Khribech, Ridolfi (15’ pt Lignani), Gallozzi. A disp.: Cucchiararo, Landi, Stella, Benedetti. All.: Cerbella.

SCANDICCI (4-2-3-1): Francesco Martinelli; Vinci, Pezzati (41’ st Luka Klej), Manganelli, Cauterucci (27’ st Frascadore); Sinisgallo, Poli (28’ st Campagna); Bragadini, Pietrobattista, Ballardini (15’ pt Saccardi); Ferretti (43’ st Caniggia). A disp.: Timperanza, Gelli, Bigica, De Pascalis. All.: Davitti.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata (Assistenti: Carella di L’Aquila e Mainella di Lanciano).

MARCATORI: 36’ pt Maggioli (T), 35’ st Saccardi (S).

NOTE: Al 23’ st Khribech (T) fallisce un calcio di rigore. Spettatori: 250 circa. Angoli: 7-4. Ammoniti: Maggioli, Gramaccia (T), Pezzati, Cauterucci, Sinisgallo, Manganelli, Pietrobattista (S). Recupero: pt 2’, st 5’.

Si conclude senza vincitori né vinti l’incontro dello stadio “Casini” fra Trestina e -Scandicci. Finisce infatti 1-1 con un rigore sbagliato per il Trestina sul momentaneo 1-0 e con il pari dello Scandicci al 35’ del secondo tempo. Un gol per tempo ed un punto a testa in questa partita.

Riavvolgendo il nastro del film della partita, tutto ha inizio al quarto d’ora con la prima tegola per Enrico Cerbella che è costretto a privarsi di Ridolfi, a causa di un risentimento muscolare, così al suo posto getta nella mischia Lignani. Cambio obbligato anche per lo Scandicci con Claudio Davitti che sostituisce l’infortunato Ballardini con il classe ’98 Saccardi.

Al 26’ Trestina che si butta in avanti con Tersini, gran botta del difensore tifernate e risposta di Francesco Martinelli, poi sulla ribattuta si salva come può la difesa dello Scandicci.

Due minuti dopo lancio in verticale di Tersini ed è Gallozzi ad avere un’occasione propizia ma perde l’attimo e, con il portiere in uscita di emergenza, sciupa tutto così.

Al 32’ calcio di punizione di Gallozzi con palla scodellata nel cuore dell’area ma il più abile di tutti è Francesco Martinelli che blocca e argina il pericolo.

Al 36’ il Trestina trova la via del gol con Maggioli che si rivela un cecchino perfetto su cross al bacio di Khribech, il terzino ha due tentativi e non fallisce il secondo, sulla ribattuta infatti non sbaglia e regala il prezioso vantaggio alla squadra di Enrico Cerbella.

La ripresa si riaccende al 22’ quando il direttore di gara ravvisa un calcio di rigore per un contatto in area fra Manganelli e Khribech fra le proteste dei giocatori dello Scandicci. A farne le spese sia l’autore del contatto Manganelli e successivamente Pietrobattista, entrambi ammoniti.

Dal dischetto si incarica Khribech ma la porta si rivela stregata e la palla esce sul fondo. È il quarto rigore sbagliato per il Trestina in campionato in altrettanti tentativi dagli undici metri e Khribech è il terzo giocatore dei bianconeri a fallire un penalty dopo Braccalenti e i due sbagliati precedentemente da Ridolfi. Risultato che non cambia dunque di una virgola.

Al 29’ ci riprova Khribech, su calcio franco, con la palla che prima colpisce terra e poi viene deviata in corner da Francesco Martinelli. Sugli sviluppi del settimo calcio d’angolo del Trestina, Fumanti spreca con la difesa che libera il pericolo ancora in corner.

Al 35’ lo Scandicci si rimette nei giusti binari con un bolide di Sinisgallo che si infrange sul palo. Sulla ribattuta il più lesto di tutti è Saccardi che deposita la palla in fondo al sacco per l’1-1 definitivo.

Credit Foto Sporting Club Trestina