CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI : OLMOPONTE - SINALUNGHESE 0 - 2

La Sinalunghese ha dimostrato tutto il suo valore ma l’ Olmoponte esce dal campo a testa alta e non ridimensionato.
30.10.2019 20:51 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Olmoponte Vittorio Repetti.
CAMPIONATI REGIONALI ALLIEVI : OLMOPONTE - SINALUNGHESE 0 - 2

OLMOPONTE - SINALUNGHESE 0 - 2

OLMOPONTE: Palazzi, Rossetti, Rossi, Valdrighi, Fratini, Talladira, Cialdea, Capacci, Castellani, D’Auria, Sorini. A Disposizione : Ralli, Serban, Bidini, Pignattelli, Brilli, Bartolini, Narcis. Allenatore : Vincenzo Bove

SINALUNGHESE : Bettarini, Barbieri, Bigozzi, Scartoni, Colombo, Vivai, Piccini, Scopelliti, lacampora, Ajdini, Parente. A disposizione : Biagiotti, Castellana, Cherubini D., Cherubini E. , Hwaidak, Monaci, Palazzoni. Allenatore: Palmerini

MARCATORI : 24' e 37' Lacampora

Si sono affrontate stamani al “Giunti” di Arezzo due ottime squadre ed a dispetto di quello che dice il risultato e’ stata una partita equilibratissima ed un pareggio avrebbe rispecchiato molto meglio i valori visti sul terreno di gioco,in queste gare molto equilibrate sono gli episodi che fanno la differenza e gli ospiti ne hanno ricevuti due e li hanno trasformati al contrario i padroni di casa non sono riusciti, specialmente nella ripresa, a trasformare almeno 5 palle gol e addirittura 2 a porta vuota.

La gara comincia ed i primi venti minuti si giocano prevalentemente a centrocampo poi al 20’ una palla gol capita sui piedi di Castellani ma il suo tiro finisce a lato al 24’ si sblocca il risultato per una “svista” del direttore di gara che non fischia un macroscopico fuori gioco e per Lacampora e’ un gioco da ragazzi beffare Palazzi. Al 37’ un pallone che chiedeva solo di essere calciato lungo veniva passato lentamente verso il centro il piu’ lesto era Lacampora che raddoppiava per i suoi.

La ripresa e’ stata giocata per quaranta minuti nella meta campo ospite ma i palloni sembravano telecomandati e D’auria,Castellani e Pignattelli non trovavano la porta avversaria i padroni di casa spingevano fino all’84’ ma la palla non ne voleva sapere di superare la linea di porta.

L’arbitraggio se togliamo quella clamorosa svista e’ stato accettabile,certo la svista ha sicuramente indirizzato la gara.