La TECNOIL U18 Gold soffre ma batte il GIALLOBLU Castelfiorentino

03.11.2018 08:35 di Antonio Bruno  articolo letto 61 volte
Fonte: Ufficio Stampa Amen Scuola Basket Arezzo, Federico Fracassi
La TECNOIL U18 Gold soffre ma batte il GIALLOBLU Castelfiorentino

TECNOIL SCUOLA BASKET AREZZO-GIALLOBLU CASTELFIORENTINO 77/57 

(19/14; 31/34; 52/49) 

TECNOIL SBA: Baracchi 18, Calzini 10, Fascetto 0, Gilardoni 7, Giommetti A. 5, Castellucci, Nica 2, Pratesi 11, Rossi G. 2, Vannini 22, Golubovic ne. All. Delia, ass. Pasquinuzzi 

L'incontro inizia con i ragazzi di coach Delia, reduci dalla vittoria della settimana scorsa a San Giovanni V.no sponda Galli, che cercano di prendere in mano le redini del gioco ma gli ospiti sono bravi a reggere l'urto amaranto e a rimanere a contatto nel punteggio e al 10° minuto siamo 19 a 14 SBA. I TECNOIL nel secondo periodo manifestano un ingiustificato, ed immotivato, calo di concentrazione ed intensità e Castelfiorentino ne approfitta, mettendo sul parquet molta più determinazione e voglia dei nostri ragazzi, aggiudicandosi il parziale per 20 a 12 ed andando al riposo lungo sul +3 in proprio favore. Coach Delia nello spogliatoio riesce a far comprendere alla sua squadra il pericolo che l'atteggiamento negativo, messo in campo nel parziale appena terminato, può rappresentare per l'esito del match e alla ripresa della contesa gli SBA approcciano in maniera molto più decisa il gioco. Gli amaranto mostrano una ritrovata voglia di lottare e contestualmente la partita ritorna pian piano nelle loro mani, con il punteggio che al suono della terza sirena dice 52 a 49 Arezzo. I TECNOIL capiscono però che non è il caso di portare gli avversari agli ultimi di minuti di gioco a contatto e danno vita ad un notevole cambio di ritmo che gli ospiti non reggono. Il parziale SBA nell'ultima frazione lascia poco spazio per la fantasia, 25 a 8 SBA, e permette alla fine di conquistare una meritata quanto sudata seconda vittoria in campionato. Sicuramente questo incontro avrà fatto comprendere ai TECNOIL che, se si vuol proseguire in un campionato ricco di soddisfazioni, non si possono avere questi cali di intensità e concentrazione che oggi non hanno fatto particolari danni ma in futuro potrebbero essere fatali per l'esito di altre partite.
Prossimo incontro lunedì 5 novembre, in trasferta, a San Miniato (PI).