Due squadre del Tennis Giotto a caccia dei pass per i Campionati Italiani

L’Under12 e l’Under14 giocheranno sabato 19 e domenica 20 settembre nelle fasi nazionali di macroarea. L’appuntamento sportivo definirà le otto finaliste che resteranno fino all’ultimo in corsa per il tricolore
18.09.2020 00:03 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
Due squadre del Tennis Giotto a caccia dei pass per i Campionati Italiani

AREZZO – Due squadre del Tennis Giotto a caccia dei pass per i Campionati Italiani giovanili. Sabato 19 e domenica 20 settembre sono in programma le fasi nazionali di macroarea che riuniranno le migliori formazioni italiane emerse dai vari campionati regionali e che definiranno le otto finaliste che resteranno fino all’ultimo in corsa per il tricolore, con il circolo aretino che sarà presente in ben due tabelloni maschili: nell’Under12 e nell’Under14. Queste squadre saranno impegnate rispettivamente a Grosseto e a Jesi nel raggruppamento di Centro-Nord dove sfideranno avversarie da Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria.

I riflettori saranno puntati soprattutto sull’Under12 che, alla sua seconda partecipazione consecutiva alla fase di macroarea, si presenta all’appuntamento forte della vittoria del titolo regionale. Gianmarco Cartocci, Raffaele Ciurnelli e Lorenzo De Vizia sono i tre ragazzi del 2008 che, accompagnati dal maestro Alessandro Caneschi, giocheranno la semifinale contro lo Junior Tennis Perugia con l’obiettivo di passare il turno per incontrare poi in finale la vincente tra Tc Pistoia e Ct Bologna: la migliore tra queste quattro meriterà i Campionati Italiani. La seconda squadra del Tennis Giotto a scendere in campo sarà l’Under14 formata da Alberto Capaccioli del 2006 e Giorgio Carcani e Flavio Valois del 2007 che hanno conquistato la fase di macroarea in virtù del terzo posto ottenuto in Toscana. Il debutto dei ragazzi guidati dal maestro Paolo Rossi sarà contro il Tennis Villa Carpena (Fc), mentre l’altra semifinale sarà tra il Ct Albinea (Re) e l’Asd Nice di Jesi (An). «Ormai da molti anni - commenta il direttore generale Jacopo Bramanti, - centriamo con costanza l’accesso alle fasi di macroarea. In questa stagione, ben due squadre sono rientrate tra le migliori d’Italia e potranno scendere in campo in questo campionato interregionale, a testimonianza del valore del nostro movimento giovanile che andrà ora alla ricerca di un’ulteriore impresa: la qualificazione alle final-eight nazionali».