Il 2021 dell’Alga Atletica Arezzo inizia con grandi risultati

Federico Rubechini ha centrato a Firenze il minimo per i Campionati Europei nella categoria Allievi. Marco Rosadini del 1992 ha trionfato nel salto triplo al Meeting Nazionale Indoor Assoluti di Ancona
20.01.2021 17:41 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
Il 2021 dell’Alga Atletica Arezzo inizia con grandi risultati

AREZZO – Il 2021 dell’Alga Atletica Arezzo inizia con ottimi risultati. Gli atleti della società aretina sono tornati in pedana al Meeting Nazionale Indoor Assoluti di Ancona e alla Manifestazione Indoor Salti di Firenze dopo aver vissuto mesi di soli allenamenti, riuscendo in diverse specialità a lasciare subito il segno con un primo posto, un secondo posto e un terzo posto.

Il risultato più importante del fine settimana è arrivato dall’Asics Firenze Marathon Stadium dove Federico Rubechini ha meritato applausi in occasione della Manifestazione Indoor Salti. L’atleta dell’Alga Atletica Arezzo, nato nel 2004 e impegnato nel salto in alto, si è piazzato secondo nella classifica generale e primo nella classifica degli Allievi con un salto di 2.04 metri con cui ha migliorato di ben dodici centimetri il suo precedente record personale. Questo piazzamento rappresenta un risultato storico per l’atletica aretina perché si tratta del nuovo record provinciale per la categoria Allievi, perché eguaglia il record provinciale Assoluto (detenuto dal suo allenatore Marcello Sadocchi) e, soprattutto, perché permette a Rubechini di raggiungere il minimo per i prossimi Campionati Europei degli Allievi. «L’eccezionale lavoro di Rubechini negli ultimi mesi ha portato i suoi risultati - commenta Gloria Sadocchi, dirigente dell’Alga Atletica Arezzo, - perché i 2.04 metri raggiunti a Firenze lo pongono tra gli atleti convocabili dalla nazionale italiana per i prossimi Europei. La stagione ancora è lunga, ma in questo primo fine settimana Rubechini è entrato di diritto tra le grandi promesse dell’atletica italiana».

Grandi soddisfazioni sono arrivate anche da Ancona dove Marco Rosadini del 1992, tesserato per l’Atletica Firenze Marathon ma impegnato nell’Alga Atletica Arezzo come responsabile del settore non agonistico, è stato tra i protagonisti dell’importante gara di spessore nazionale. L’aretino ha trionfato nel salto triplo con 15.38 metri, registrando una prestazione particolarmente positiva con cui ha posto una seria ipoteca sulla qualificazione ai prossimi Campionati Italiani Indoor. Al Meeting di Ancona ha ben figurato anche Chiara Salvagnoni del 2000 che, tornata a gareggiare dopo un lungo periodo di stop a causa di un infortunio, è riuscita a confermarsi tra le migliori atlete italiane nel peso con un lancio di 12.05 metri che è valso il terzo posto finale. La squadra aretina presente a questa competizione contava poi su Anna Visibelli nel salto in lungo e su tre atleti impegnati nei 60 piani: Walter Ratano ha archiviato la gara con 7.14 secondi, mentre i due Allievi Riccardo Cincinelli e Giada Cicerone, entrambi nati nel 2005, hanno vinto le emozioni del debutto in una gara nazionale e hanno ottenuto i loro record personali chiudendo con 7.48 secondi e con 8.09 secondi. «Il ritorno in gara dopo molti mesi di sola preparazione è stato particolarmente emozionante - commenta Rosadini. - Questo bel risultato iniziale in un palcoscenico importante quale il Meeting Nazionale di Ancona fa ben sperare in vista delle prossime competizioni».