Serie A2 Femminile : Jolly Acli Livorno vs PF Umbertide 48 - 59

13.04.2021 10:13 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Jolly Acli Basket Livorno Simone Fulciniti
Serie A2 Femminile : Jolly Acli Livorno vs PF Umbertide 48 - 59

Jolly Acli Livorno vs PF Umbertide 48 - 59

LIVORNO: Degiovanni 7, Ceccarini 7, Patanè, Orsini 8, Evangelista 5, Cirillo, Simonetti, Giangrasso 18, Sassetti 3, Nannipieri ne. Allenatore: Pistolesi.

UMBERTIDE: Pompei 1, Kotnis 11, Speziali, Baldi 8, De Cassan 9, Dell’Olio, Bartolini ne, Stroscio 17, Moriconi 2, Paolocci 11, Gambelunghe ne, Cassetta. Allenatore: Michele Staccini.

l Jolly Acli Basket lotta, ma alla fine deve cedere il passo alla Bottega del Tartufo Umbertide 59-48. La squadra di Marco Pistolesi comincia la sfida col piglio giusto, ma deve immediatamente fare i conti con lo spessore fisico e tecnico delle avversarie che chiudono il primo quarto con 12 punti di vantaggio. Livorno reagisce, trova delle buone trame offensive e accorcia le distanze fino al meno 7 dell'intervallo (29-22).

Nella ripresa salgono in cattedra le individualità umbre, che trovano in Stroscio l'elemento risolutore del match. Orsini e compagne si battono, riescono a tenersi costantemente in linea di galleggiamento, ma mai ad impensierire veramente le avversarie. Adesso per il Jolly comincia un periodo di fuoco con una serie di partite “alla portata” che definiranno la griglia dei playout. MVP. Sara Giangrasso, autrice di 18 punti, sempre più terminale offensivo principe della squadra. Giocatrice in crescita costante, che, piano piano, sta trovando la giusta continuità.

Marco Pistolesi: «Voglio vedere il bicchiere mezzo pieno. C'è rammarico, ma se facciamo prestazioni del genere, con questa attenzione, intensità e voglia, siamo competitivi. Spero di ripeterla quando ci sarà da vincere obbligatoriamente con squadre della nostra fascia. Ci siamo mossi bene in attacco, giocando contro la squadra che esprime il miglior basket del campionato, Una sconfitta che ci da fiducia per le gare a venire».