Serie C Gold : ABC Castelfiorentino vs Pielle Livorno 92 - 99

Abc Solettificio Manetti ad un passo dall’impresa, il quintetto di Coach Betti costringe la Pielle Livorno a giocarsi tutto in volata: al PalaBetti finisce 92-99.
16.05.2021 11:57 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: abccastelfiorentino.it
Serie C Gold : ABC Castelfiorentino vs Pielle Livorno 92 - 99

ABC SOLETTIFICIO MANETTI – UNICUSANO PIEELE LIVORNO  92-99

Parziali: 19-24, 43-46 (24-22), 61-71 (18-25), 92-99 (31-28)

Abc Solettificio Manetti: Pucci 15, Belli 18, Scali 24, Tavarez, Corbinelli 24, Lazzeri, Cantini 6, Daly 5, Cicilano ne, Talluri ne, Buti ne. All. Betti. Ass. Manetti, Calvani.

Unicusano Pielle Livorno: Creati, Iardella 27, Kuvekalovic 18, Nannipieri ne, Tempestini, Dell’Agnello 19, Zeneli 10, Lemmi 9, Portas Vives ne, Thiam 16. All: Da Prato. Ass: Fini.

Arbitri: Frosolini di Grosseto, Barbarulo di Vinci.

L’impresa non arriva, è vero, ma l’Abc Solettificio Manetti lotta a testa altissima contro la capolista e contro i pronostici. Al PalaBetti la Unicusano Pielle Livorno vince 92-99 al termine di una gara fatta di break e contro break ed in cui, nel finale, l’esperienza e la fisicità della formazione labronica, guidata dall’ex Iardella di un’altra categoria, fanno la differenza. L’Abc Solettificio Manetti però ha il grande, grandissimo merito di non mollare mai e di riuscire a trovare la forza per ricucire ogni volta che la Pielle prova a dare lo strappo decisivo. Succede nella seconda frazione, succede nella terza, quando il cuore e il carattere castellano vanno oltre ogni forza avversa. Poi, nel finale, qualche canestro che non arriva da una parte, e il valore tecnico degli ospiti dall’altra, incanalano la sfida.
Ma stasera non possiamo che essere orgogliosi, orgogliosissimi, di questa Abc.

Quintetti
Abc: Daly, Belli, Pucci, Scali Cantini
Pielle: Tempestini, Iardella, Kuvekalovic, Lemmi, Zeneli

Ottimo approccio quello castellano con la tripla di Scali che vale il 9-7. L’ex Iardella è una sentenza dall’arco ma Corbinelli e Pucci rispondono per il 19-17 all’8′. La fisicità labronica blinda il pitturato e l’Abc non trova il canestro dalla lunga distanza, così Thiam allunga e chiude sul 19-24.

L’assist di Belli per Scali inaugura il secondo parziale e 4 punti del n.11 gialloblu valgono il -1 (23-24). L’Abc si stringe in difesa e per due minuti gli ospiti non riescono a trovare la via del canestro, finchè Dell’Agnello si iscrive a referto e il solito Thiam apre la strada all’allungo labronico che costringe coach Betti al time out (25-34). Dal minuto di sospensione torna in campo un’altra Abc: Daly la infila dall’arco e Scali spezza la difesa labronica per il 30-34 al 16′. L’attacco livornese accusa la difesa castellana che recupera palloni pesanti e si affida a Scali dall’arco per il -2 (37-39 al 18′), seguito da Belli e Corbinelli per il sorpasso (41-39). Zeneli rompe gli indugi labronici per la nuova parità, poi la tripla di Iardella manda tutti negli spogliatoi sul 43-46.

La stoppata di Cantini apre la ripresa ma Livorno alza l’intensità difensiva e, spinta dal solito Iardella, piazza il break: 43-55 dopo due giri di lancette. Coach Betti chiama time out e Belli al rientro da il via alle ostilità castellane dall’arco, seguito da Daly, Scali e Pucci per il 53-57 al 24′. Cantini si gira sul perno ed infila il 55-57, che diventa 58-60 a firma Scali a metà frazione, a suggellare un parziale 15-5. Stavolta è Da Prato a chiamare time out e al rientro l’inerzia gira di nuovo con Dell’Agnello e Zeneli che spingono gli ospiti fino al +10 su cui si va all’ultimo riposo (61-71).

Cantini, Belli, Corbinelli: l’Abc non molla e nel primo giro di lancette dimezza il divario (68-73). Livorno gestisce il vantaggio e torna a +9 con Dell’Agnello ma Corbinelli dall’arco tiene in scia i suoi: 79-85 al 37′. Poi, però, la palla arriva a Iardella ed è proprio lui, con cinque punti consecutivi, a far partire i titoli di coda.