Campionato di Prima Categoria : MC VALDICHIANA vs OLMOPONTE 2-1

10.11.2019 23:05 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Olmoponte Arezzo, Carlo Benucci
Campionato di Prima Categoria : MC VALDICHIANA vs  OLMOPONTE  2-1

MC VALDICHIANA vs  OLMOPONTE  2 - 1

MC VALDICHIANA : Brilli, Colombi, Asfandyarova, Gallorini, Moretti, Chellini, Lucci,Beoni, Pianigiani, Arapi A., Arapi C., a disp.: Tavanti, Arapi M., Di Palma, Bernardini Pietrini, Bottonaro, Fabbro, Di Martino, Petrov. Allenatore Ermanno Cammilletti

OLMOPONTE: Casini, Galli, De Angelis, Faralli, Caneschi J, Bartolini, Resti, Gori, Caneschi A., Bertini, Dragoni a disp.:Basagni, Albanese, Gjolekaj, Vanni, Orlandi, Castellucci. Allenatore Fabrizio Bianchi

Arbitro: Irene Fabbri Sez. di Arezzo

Marcatori : 5' Asfandyarova, 48' Beoni, 80' Bertini.

I minuti iniziali dei due tempi sono risultati fatali alla formazione aretina che deve subire le due reti con cui si è costruita la vittoria quella della Valdichiana nel discreto complesso sportivo di Cesa: entrambe scaturite da palle inattive,  calcio d’angolo la prima, penalty discutibile la seconda che ha di fatto chiuso il match. Assenze importanti per gli infortuni subiti dagli uomini di Bianchi lasciati a riposo ed i due occorsi durante l’incontro, l’espulsione di un atleta, per fallo di reazione, hanno determinato un handicap insormontabile cui si è dovuta arrendere la combattiva   pattuglia amaranto, uscendo sconfitta da una squadra ben messa in campo, fisicamente e tatticamente, confermandone  la posizione apicale nella classifica generale.    

Si è giocato al Comunale di Cesa in un impianto  ben curato ed attrezzato in una giornata fredda e battuta da gelido vento che disturba la traiettoria del pallone: durante la fase iniziale di studio i padroni di casa usufruiscono di un corner battuto corto  da Beoni che pennella l’assist velenoso per la testa di Asfandyarova che, da dentro l’area piccola di porta, sorprende il bravo Casini e conquista il vantaggio;  la reazione degli aretini è immediata  con due punizioni dal limite dei 16 m. battute magistralmente  da Bertini,  al 10’ la prima  con tiro al “sette” alla dx di Brilli miracolosamente deviata , la seconda per Gori al 12’ che da posizione favorevole non trova la via della rete; al 18’ l’infortunio al ginocchio di capitan Gialli, punto di forza difensivo, lo costringe  all’uscita, sostituito dal promettente giovane  Orlandi; il contropiede dei locali è micidiale mettendo in condizione Pianigiani e Arapi di poter raddoppiare; al 37’ è il diagonale di Faralli che sibila a lato  del portiere locale; al 40’ e 46’ sono i locali con il tiro di  Gallorini  che sfiora il montante e la rasoiata di Arapi C. che viene parato in due tempi.

Al rientro dagli spogliatoi il calcio di rigore assegnato al 48’ per atterramento in area di Pianigiani  con eccessiva magnanimità dal direttore di gara e con notevoli contestazioni di atleti in campo  e di pubblico  sugli spalti, viene trasformato da Beoni; il risultato sembra appagante per i locali che arretrano il loro baricentro colpendo in contro-piede e consentendo agli ospiti di sfruttare le numerose palle inattive opportunità importanti per Bertini , come al 55’, 68’, e 70’ con occasioni che sfiorano la rete:  rete che arriva all’80’, sempre per opera di Bertini che inventa, dal corner, una diabolica traiettoria spinta in porta dallo stesso portiere; commovente il forcing finale degli aretini, rimasti in 10 per l’espulsione di Orlandi, eccessiva per il fallo  commesso ai danni di un avversario,  che non trovano  alcuna  apertura,  nella ferrea difesa della formazione locale.