I criteri per le Seconde d'Eccellenza: Toscane beffate, Serie D lontana

Davvero clamorosa la scelta della Lega Dilettanti, è una sconfitta politica gravissima per la nostra Regione
18.06.2020 23:02 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: almanaccocalciotoscano.it
I criteri per le Seconde d'Eccellenza: Toscane beffate, Serie D lontana

Attraverso un comunicato ufficiale la Lega Nazionale Dilettanti ha reso noto e deliberato le linee guida straordinarie relative alla individuazione delle Società promosse e retrocesse nei propri Campionati Nazionali, Regionali e Provinciali della Stagione Sportiva 2019/20, specificando anche i tanto attesi criteri per la determinazione delle 7 seconde d'Eccellenza. E le notizie sono pessime per la Toscana perché dei tre tipi di criteri che erano stati ipotizzati (media punti, distanza dalla prima e classifica di merito) è stato scelto il primo, l'unico che potesse penalizzare le nostre rappresentanti, Fratres Perignano e Sinalunghese. Purtroppo è una sconfitta politica gravissima per la nostra regione che evidentemente a Roma ha un peso specifico ai minimi storici.

Questo lo stralcio del comunicato: "Per quanto riguarda l’organico del Campionato Nazionale di Serie D della Stagione Sportiva 2020/2021, i 7 posti delle gare spareggio-promozione tra le squadre seconde classificate nei Campionati di Eccellenza, ex art.49 N.O.I.F., non disputate a causa dell’interruzione delle competizioni sportive della L.N.D., sono assegnati attraverso una graduatoria specifica, che terrà conto prioritariamente delle Società classificate ex-aequo al primo posto nelle classifiche cristallizzate del Girone unico di Eccellenza del C.R. Basilicata (Rotonda, n.d.r.) e del Girone “B” di Eccellenza del C.R. Piemonte Valle d’Aosta (Saluzzo, n.d.r.) -considerati il valore del merito sportivo e la circostanza che le Società interessate si sono classificate al richiamato primo posto ex-aequo con identico numero di gare disputate ed ampio distacco dalla terza classificata -e successivamente delle 5 migliori Società tra le 26 rimanenti nella graduatoria tra le seconde classificate in Eccellenza all’esito dell’applicazione del cosiddetto criterio della media dei punti, cioè il rapporto tra il punteggio cristallizzato e il numero delle gare effettivamente disputate nel rispettivo Girone di Eccellenza. Qualora si dovesse verificare una situazione di ulteriore parità, si effettuerà il sorteggio tra le Società direttamente interessate, a cura della Lega Nazionale Dilettanti. Le 7 Società individuate in base ai suddetti criteri saranno rese note dalla L.N.D. attraverso proprio Comunicato Ufficiale".

Si possono però già precorrere i tempi: saranno quindi promosse in Serie D il Rotonda e il Saluzzo (primi exaequo nei rispettivi gironi d'Eccellenza), Città Sant'Agata (52 punti in 22 gare, media 2,36), Puteolana (62/27: 2,29), Sestri Levante (49/22: 2,22), Tre Pini Matese (51/23: 2,21), Vis Nova Giussano (46/21: 2,19). Lontane le toscane con il Perignano con 47 punti in 25 gare e una media di 1,88 e la Sinalunghese con 46 punti in 25 gare e una media di 1,84. Davvero clamorosa la scelta della Lega Dilettanti che di fatto paragona i gironi di Eccellenza come se fossero tutti i uguali, pur avendo un numero di gare giocate diverse e livelli diversi: come si può mettere sullo stesso piano l'Eccellenza Lombarda con quella del Molise, tanto per fare un esempio? E ancora, la distanza dal primo posto non ha avuto la benché minima importanza, visto che per esempio il Tre Pini Matese era secondo a ben 8 punti dal primo posto (in un girone con l'ultima in classifica a 0 punti...). Adesso per le due squadre toscane l'unica possibilità del salto in serie D resta la strada del ripescaggio, anche se non sono stati ufficializzati i criteri per la classifica di merito (qui ci dovrebbe essere...).

Riepiloghiamo qui tutte le seconde d'Eccellenza delle varie regioni:

ABRUZZO: Lanciano (57 punti, 28 gare, -9 Castelnuovo Vomano)
BASILICATA: Rotonda (64 punti, 25 gare, -0 Lavello)
CALABRIA: Reggio Mediterranea (49 punti, 24 gare, -3 S.Luca)
CAMPANIA "A": Puteolana (62 punti, 27 gare, -7 Afragolese)
CAMPANIA "B": Palmese (50 punti, 27 gare, -5 S.Maria Cilento)
EMILIA "A": Colorno (45 punti, 24 gare, -7 Bagnolese)
EMILIA "B": Corticella (49 punti, 24 gare, -5 Marignanese)
FRIULI: Torviscosa (47 punti, 22 gare, -4 Manzanese)
LAZIO "A": Real Monterotondo (50 punti, 25 gare, -3 Montespaccato)
LAZIO "B": Gaeta (43 punti, 25 gare, --7 Insieme Ausonia)
LIGURIA: Sestri Levante (49 punti, 22 gare, -1 Imperia)
LOMBARDIA "A": Verbano (39 punti, 21 gare, -5 Busto 81)
LOMBARDIA "B": Vis Nova Giussano (46 punti, 21 gare, -3 Casatese)
LOMBARDIA "C": Lumezzane (38 punti, 21 gare, -2 Telgate)
MARCHE: Anconitana (40 punti, 23 gare, -2 Castelfidardo)
MOLISE: Tre Pini Maltese (51 punti, 23 gare, -8 C.Vairano)
PIEMONTE "A": Borgovercelli (40 punti, 21 gare, -5 Pont Donnaz Hone Arnad)
PIEMONTE "B": Saluzzo (43 punti, 21 gare, -0 Derthona)
PUGLIA: Corato (54 punti, 25 gare, -6 Molfetta)
SARDEGNA: Castiadas (48 punti, 23 gare, -6 Carbonia)
SICILIA "A": Canicattì (52 punti, 24 gare, -6 Dattilo Noir)
SICILIA "B": Città Sant'Agata (52 punti, 22 gare, -7 Paternò)
TOSCANA "A": Fratres Perignano (47 punti, 25 gare, -6 Pro Livorno Sorgenti)
TOSCANA "B": Sinalunghese (46 punti, 25 gare, -2 Badesse)
TRENTINO: Sankt Georgen (44 punti, 21 gare, -11 Trento)
UMBRIA: Spoleto (41 punti, 23 gare, -3 Tiferno)
VENETO "A": Montecchio Maggiore (45 punti, 22 gare, -4 Sona)
VENETO "B": Portogruaro (45 punti, 22 gare, -1 San Giorgio Sedico)