Campionato Calcio a 11 - Categoria 1 - Eccellenza - Girone B : Arezzo Est’82 - V22 Asa Gragnano 5 – 2

09.02.2024 12:19 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
Campionato Calcio a 11 - Categoria 1 - Eccellenza - Girone B :  Arezzo Est’82 - V22 Asa Gragnano 5 – 2

Arezzo Est’82 - V22 Asa Gragnano 5 – 2

Arezzo Est’82 : Meoni, Andrea Aquilano, Calugaru, Ceccherini, Cerboni, Fabbriciani, Franchi, Tommaso Mercantini, Mirko Pernici, Serrapica, TahiraJ. All. Luca Bruni. A disposizione : Matteo Faetti, Bianchi, Brezzi, Marcantoni, Mariottini, Meoni, Fabio Mercantini, Sandu, Turchi.

V22 Asa Gragnano : Giacchi, Giovagnini,Barilari, Boncompagni, Piomboni, Mattei, Marzo, Massimetti, Petruccioli, Piccini, Mazzoni, All. Tommaso Cristolponi. A disposizione : Bahili, Martini, Principi, Colaci.

Arbitro : Sig. Gabriele Ginanneschi

Marcatori : 1T : 8‘Calugaro, 20‘ Aquilano, 22‘ Matteo Alunno, 34‘ rig. Boncompagni, 42‘ rig. Mercantini, 2T 1‘ Ceccherini, 14‘ Piccini.

Continua a veleggiare in testa alla graduatoria la capolista Arezzo Est’82 che conquista l’ennesimo successo travolgendo con un netto 5-2 il V22 Asa Gragnano e mantenendo in questo un vantaggio di +4, sulle dirette inseguitrici.

Arezzo est che ha il merito di colpire a freddo gli avversari, approfittando di un’ errore difensivo, sulla conclusione di Calugaro e gara che comincia a salire di tono, offrendo ottimi spunti di gioco, da una parte e dall’ altra, con l’ undici di Luca Bruni che appare più incisivo in zona tiro e con Aquilano, direttamente su calcio piazzato trova il raddoppio. Scontata la reazione della formazione ospite, ma a passare è ancora l’ Arezzo Est che sfrutta la meglio una azione in contropiede e Matteo Alunno davanti a Giacchi, prima centra il palo, poi sulla ribattuta fissa la terza rete. Naturalmente il Gragnano non ci sta e replica prontamente accorciando le distanze con Boncompagni che trasforma un calcio di rigore, concludendo in maniera angolata. Ma l’ Arezzo Est è in giornata e nel finale della prima frazione di gioco mette a segno la quaterna, con il calcio di rigore trasformato da Mercantini.