Campionato di Prima Categoria : Capolona Quarata vs Olmoponte Arezzo 0 - 1

03.10.2021 22:51 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Carlo Benucci
Campionato di Prima Categoria : Capolona Quarata vs Olmoponte Arezzo 0 - 1

CAPOLONA vs OLMOPONTE  0 - 1  

CAPOLONA: Colcell, Vedovini, Bruni, Corti, Iscaro, Lovari, Scartoni, Bertini, Sparta, Santini, Checcaglini,     a disp. Zurli, Magnani, Giangeri, Stella, Mazzi Ferrini , Lacco       All.:Bertini Marcello 

OLMOPONTE: Casini, Galli, Pajo, Dragoni, Lucci, Bartolini, Resti, Gjolekaj, Castellucci, Gori, Pecorelli   a disp.:Mattani, Gallorini, Fiore, Peruzzi, Di Sorbo, Santini, Cannata,  Buoncompagni   All. Davide Nofri

Arbitro: Marchi Sez.Siena

Marcatore : 6' Pecorelli

 L'OLMOPONTE espugna Capolona con la rete di Pecorelli nei minuti iniziali del match, difende con fatica,  ma con determinazione il vantaggio e incamera i sudatissimi tre punti. Partita spigolosa ma corretta tra due formazioni partite per i piani apicali della classifica generale. Fase iniziale di studio ma al 6' sono gli ospiti con Pecorelli, dopo pregevole triangolazione nella tre-quarti, inventa con la  sua rasoiata la rete che sara' quella decisiva per l'incontro. Reazione istintiva dei basso-casentinesi che impegnano gli avversari nella loro metà campo con azioni che si infrangono nella barriera difensiva aretina; al 20' , 26' e 29'  con Pecorelli, Pajo e Gori sono gli ospiti che  cercano di realizzare la rete del raddoppio;  al 36' è Corti che con una rasoiata di sinistro cerca la via della rete cosi come al 44' la punizione da palla inattiva di Bertini per la testa di Sparta termina out: su va al riposo con gli ospiti in vantaggio.

Il secondo tempo il Capolona cerca di alzare il baricentro offensivo con precise triangolazioni al 54' con Scartoni che riceve da Sparta, al 69' Ferrini per Santinie al 75'su punizione di Bertini la pericolosa incursione di Vedovini  all'81' sempre Bertini trova lo smarcato Corti che impegna Casini in un provvidenziale intervento che salva il risultato; l'Olmoponte non si è limitatato a difendersi ma ha cercato di replicare con pregevoli azioni di rimessa e con le sue incursioni al 55' il contropiede di Castellucci,al 67' sempre Castellucci anticipa l'avversario e serve Gori che mette in difficoltà l'estremo difensore Subbianese, al 70' Di Sorbo ha l'opportunità del raddoppio ma il suo missile sfiora il montante. Una bella partita giocata all'insegna del bel gioco, senza tanti tatticismi, dove ha prevalso il fair-play ed il rispetto dell'avversario.