“Le Vie di Arezzo”, un portale per sostenere i commercianti cittadini

Il progetto sfrutta le potenzialità del web per dare forza ai piccoli negozi nell’attuale situazione sanitaria. L’obiettivo è di creare sinergie tra le attività di quartiere, favorendo un rapporto virtuale con i clienti
13.11.2020 20:34 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
“Le Vie di Arezzo”, un portale per sostenere i commercianti cittadini

AREZZO – Un portale per sostenere il commercio cittadino, nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria. Il progetto è chiamato “Le Vie di Arezzo” ed è stato ideato da Tiziana Giorgi, titolare di una cartoleria in Pescaiola, con l’obiettivo di sfruttare il web come strumento per dare visibilità alle diverse attività di quartiere e per stimolare gli acquisti a livello locale, senza sospendere il tradizionale servizio di cura della clientela.

Mercoledì 18 novembre è la data di lancio del sito www.leviediarezzo.it che troverà la propria peculiarità nella possibilità di vivere una passeggiata virtuale lungo le strade aretine in cui passare davanti alle singole vetrine e poter così accedere all’interno dei punti vendita che hanno aderito all’iniziativa. Cliccando sull’insegna del negozio, infatti, ogni utente potrà ottenere una serie di servizi e di informazioni personalizzabili per le singole attività, con la possibilità di consultare il catalogo dei prodotti, di visitare l’e-commerce, di accedere alla pagina facebook o di attivare un sistema di messaggistica direttamente con il commerciante. «Il progetto - spiega Giorgi, - nasce come una soluzione di fronte allo spettro di un nuovo lockdown o di ulteriori restrizioni, alla vigilia di un periodo vitale per ogni commerciante come quello natalizio che, quest’anno, sarà ovviamente insolito e diverso dai precedenti. I piccoli negozi da soli non hanno spesso risorse e competenze per prevedere strategie on-line in grado di sostenerne le tradizionali modalità di vendita, dunque il portale leviediearezzo.it vuole creare sinergie per renderli più forti, per promuoverne i prodotti e per stimolare gli acquisti sotto casa».

L’obiettivo di “Le Vie di Arezzo”, dunque, è di permettere ai piccoli negozi di attivare un percorso di digitalizzazione a costi limitati per poter prevedere nuove modalità di contatto diretto con i loro clienti, fornendo a quest’ultimi la possibilità di continuare a godere di un servizio personalizzato, di effettuare acquisti direttamente dalle mura di casa e di ricevere in breve tempo la merce. Il portale ha infatti attivato una convenzione con un’agenzia di consegne che, con tariffe agevolate, garantisce nel giro della stessa giornata l’arrivo dei prodotti all’indirizzo indicato all’interno della città. Per incontrare le esigenze di ogni soggetto coinvolto, inoltre, è prevista la possibilità di ricorrere a diversi sistemi di pagamento: contanti, contrassegno, paypal e bonifico, oltre al Codice Postepay che permette di effettuare la transazione da smartphone semplicemente inquadrando un codice Qr. Il progetto era inizialmente collegato alla volontà di rilanciare il commercio di quartiere in Pescaiola e di non rischiare così di arrivare impreparati di fronte ad ulteriori restrizioni nelle settimane precedenti al Natale, ma l’interesse e l’entusiasmo già registrati hanno motivato ad ampliare questa iniziativa per andare a coinvolgere il maggior numero di attività di tutto il territorio comunale. Per adesioni e informazioni è possibile contattare il 331/405.68.86 o scrivere a info@leviediarezzo.com. «La velocità nella consegna - continua Giorgi, - e la personalizzazione dell’esperienza d’acquisto in virtù di un rapporto diretto con il commerciante sono due dei punti di forza che contraddistinguono un portale che ambisce a sostenere le attività della nostra città e a favorire un concetto di acquisto consapevole, anche a distanza, direttamente dal proprio negozio preferito».