ANCONA MATELICA - AQUILA MONTEVARCHI 4-3 d.c.r.

Gioca bene la squadra di Malotti, sfiora il colpo, resiste in dieci poi è beffata ai rigori
21.08.2021 22:34 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
ANCONA MATELICA - AQUILA MONTEVARCHI 4-3 d.c.r.

ANCONA MATELICA - AQUILA MONTEVARCHI 4-3 d.c.r.

ANCONA MATELICA (4-3-3): 22 Avella; 14 Tofanari, 6 Iotti, 25 Masetti (4’ sts 20 Vrioni), 3 Di Renzo (48’ st 28 Maurizii); 27 Papa (19’ st 5 Bianconi), 8 Delcarro (20’ st 4 Iannoni), 23 D’Eramo (20’ st 15 Sabattini); 17 Moretti, 10 Sereni, 9 Rolfini (25’ st 18 Faggioli). A disposizione: 12 Vitali, 2 Calcagno, 7 Gasperi, 21 Del Sole, 26 Ruani. Allenatore: Gianluca Colavitto.

AQUILA MONTEVARCHI (3-4-1-2): 1 Giusti; 2 Bassano, 5 Tozzuolo, 6 Martinelli; 7 Lischi, 4 Mercati, 8 Amatucci, 3 Casiello (1’ sts 15 Senzamici); 10 Barranca (32’ st 12 Rinaldi); 11 Jallow (37’ st 19 Lunghi), 9 Gambale (5’ pts 18 Occhiolini) A disposizione: 13 Chottong, 14 Pinzauti, 16 Arnetoli, 17 Lorenzini. Allenatore Roberto Malotti.

ARBITRO: Sig. Luca Zucchetti della sezione di Foligno. ASSISTENTI: Sig. ri Matteo Pressato e Franco Iacovacci della sezione di Latina. QUARTO UOMO: Sig. Gilberto Gregoris della sezione di Pescara.

RETI: 23’ pt Rolfini, 38’ pt Barranca.

Espulsi : 76' Giusti.

SEQUENZA RIGORI: Lischi rete, Iotti alto, Amatucci traversa, Maurizii rete, Martinelli parato, Sereni rete, Mercati rete, Faggioli rete, Bassano alto.

NOTE: gara a porte aperte; totale spettatori 807; locali in divisa biancorossa, pantaloncini e calzettoni rossi e portiere blu; ospiti in divisa verde fluo, pantaloncini neri, calzettoni verdi e portiere arancio; corner 5-10; ammoniti Martinelli, Vrioni, Gambale e Tozzuolo; espulso al 31’ st Giusti per fallo da ultimo uomo; recupero 1’ pt, 5’ st; recupero tempi supplementari 1’ pts, 1’ sts.

Il Montevarchi sfiora il colpaccio ad Ancona con la giovane formazione rosso blu, priva di Biagi, Achy e Mignani hanno un buon approccia e superata la fase di studio con una combinazione Jallow – Gambale fanno correre qualche brivido alla retroguardia avversaria. Scampato il pericolo sono i locali a rompere gli equilibri del match, con la rete di Rolfini che scatta sul filo del fuorigioco e spedisce il pallone alle spalle dell' incolpevole Giusti. Reagisce il Montevarchi e nel giro 15 minuti riesce a riequilibrare il risultato con una intuizione di Barranca, sempre nel vivo dell' azione offensione e bravo a sfruttare il calcio piazzato di Martinelli e l’ex Lentigione svetta su tutti e colpisce il palo interno e la palla finisce nel sacco.

Nella ripresa il Montevarchi ritorna sul terreno deciso a far sua la sfida.. a giocarsi il passaggio del turno fino in fondo e mette alle corde l' Ancona Matelica e in 120'' secondi crea quattro nitide palle gol, con Gambale, Jallow, Tozzuolo e di Barranca che scheggia il palo. Mister Colavitto intuisce che la sua squadra è in difficoltà e prova a cambiare modulo, ma è sempre Montevarchi e Lischi che serve Casiello e conclusione che fa correre i brivdii ad Avella. La svolta del match al 76' quando il Direttore di gara mostra il rosso diretto a Giusti, reo di un fallo fuori area da ultimo uomo su Moretti. Entra l’ex Parma Rinaldi che nega il 2 a 1 a Lotti con bravura e l’ausilio della traversa. Non c’è un attimo di tregua e all’Aquila, prima del 90’ resta il rimpianto di due altre occasioni d’oro create da Gambale e Tozzuolo. Non si spezza l’equilibrio neanche nei due tempi supplementari anche se al 117’ Lunghi va vicinissimo al colpaccio e, soprattutto, Moretti per i dorici spreca un rigore concesso da Zucchetti per un intervento di Tozzuolo su Faggioli. Palla alle stelle e si va alla sequenza dei penalty che premia gli anconetani attesi ora dall’Avellino di Braglia.