Serie B Interregionale : ABC SOLETTIFICIO MANETTI – COLLEGNO BASKET  74-73

A distanza di 72 ore l’Abc Solettificio Manetti infiamma di nuovo il PalaBetti: 74-73 il finale ai danni di Collegno. 
28.03.2024 14:31 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Camilla Trillò Ufficio Stampa Abc Castelfiorentino
Serie B Interregionale : ABC SOLETTIFICIO MANETTI – COLLEGNO BASKET  74-73

ABC SOLETTIFICIO MANETTI – COLLEGNO BASKET  74-73

Abc Solettificio Manetti: Rosi ne, Lazzeri, Corbinelli 11, Pucci 15, Viviani ne, Zaiets 9, Scali 15, Nepi 16, Cantini, Nannipieri 3, Ticciati ne, Delli Carri 5. All. Manetti. Ass. Calvani, Cantini.

Totali: 19/36 (53%) da due, 6/16 (38%) da tre, 18/22 (82%) ai liberi, 35 rimbalzi (4 off, 31 dif), 4 assist.

Collegno Basket: Borgialli 17, Bossola, Milone, Tarditi 11, Framarin 2, Elkazevic, Fracasso 3, Tiagande 12, Mortarino 14, Lo Buono ne, Diakhate ne, De Bartolomeo 14. All., Comazzi. Ass. Roselli, Agnelli.

Totali: 16/39 (41%) da due, 10/33 (30%) da tre, 11/18 (61%) ai liberi, 37 rimbalzi (15 off, 22 dif), 12 assist.

Parziali: 20-28, 38-49 (18-21), 56-66 (18-17), 74-73 (18-7)

Arbitri: Montano di Monteriggioni, Sposito di Livorno.

In quaranta minuti il primo e unico vantaggio castellano arriva a fil di sirena, ma è quello che più conta. Dopo quello di andata l’Abc Solettificio Manetti si aggiudica anche il match di ritorno ai danni del Collegno Basket chiudendo i giochi sul 74-73 e portando a casa il secondo successo consecutivo, sesto al PalaBetti. Una partita tutta di rincorsa per i ragazzi di Samuele Manetti, peraltro ancora privi di capitan Belli e per metà gara anche di Giovanni Corbinelli, costretto ad uscire a causa di un brutto colpo rimediato al setto nasale adesso in corso di valutazione (a lui l’abbraccio di tutti noi). Quaranta minuti in cui, dopo una prima parte indubbiamente da dimenticare, i gialloblu hanno trovato la forza per crederci e non mollare, cambiando completamente faccia nell’ultima frazione e andando a prendersi due punti fondamentali nella corsa salvezza.

LA CRONACA

Quintetti
Abc: Corbinelli, Nepi, Pucci, Scali, Cantini
Collegno: De Bartolomeo, Tiagande, Borgialli, Mortarino, Tarditi

Partenza fulminea di Collegno che, con un 3/4 da tre punti, si porta sullo 0-11 dopo appena due giri di lancette. Coach Manetti ferma il gioco ma al rientro Mortarino continua a punire dall’arco e allunga fino a +14. Pucci, dopo oltre tre minuti di gioco, inaugura le danze casalinghe ma la difesa castellana fa acqua da tutte le parti e cinque punti di De Bartolomeo scrivono 4-21. Mentre Tarditi fa lievitare il vantaggio piemontese, Corbinelli in mezzo al traffico e Scali da tre punti provano a tenere in scia i gialloblu (13-28 all’8′). Nel momento in cui l’Abc alza l’intensità in difesa, la tripla di Delli Carri vale il -10, finché Nannipieri a fil di sirena chiude la frazione sul 20-28.

Corbinelli dall’arco prosegue la rimonta castellana, mentre la stoppata di Nannipieri spalanca la strada al -3 a firma Pucci: 25-28 al 12′. Framarin rompe gli indugi ospiti, cui segue il botta e risposta dall’arco tra Zaiets e Fracasso (28-33). Quattro punti di Scali valgono il 32-34 a metà frazione, ma Collegno resta in controllo e, spinto da Borgialli e Tiagande, scappa un’altra volta. La ciliegina sul nuovo tentativo di fuga piemontese la mette Tarditi con un 3/3 dalla linea della carità che manda le squadre all’intervallo sul 38-49.

Si riparte con Corbinelli che punzecchia i rivali dalla media distanza, ma subito dopo è costretto a lasciare il campo, così Mortarino allo scadere dei 24” tiene invariata la forbice. Mentre l’Abc sembra perdere il bandolo della matassa, sbagliando qualche conclusione facile da sotto e faticando a contenere gli ospiti in difesa, Tiagande e De Bartolomeo scrivono 46-60 sul tabellone, che diventa 47-66 grazie alle triple di Mortarino e Borgialli che al 27′ provano a dare la scossa definitiva alla gara. Due giochi di prestigio di Nepi, che infila sei punti in un amen, provano timidamente a far decollare l’Abc (55-66), ma Collegno resta in controllo finché Zaiets dalla lunetta timbra il 56-66 alla terza sirena.

L’arresto e tiro di Pucci inaugura il rettilineo finale ma Collegno è più incisiva e punisce ogni minimo errore castellano così da difendere il vantaggio: 58-68 al 35′. Con una sterzata d’orgoglio, però, l’Abc riapre tutto. Zaiets inaugura il break dall’arco, Nepi ci ribadisce in penetrazione e Scali suggella il parziale dalla lunetta: 65-68 con 3’30” da giocare. Mentre in campo si accendono le scintille, De Bartolomeo interrompe il break castellano ma Scali ai liberi è glaciale: 68-70 quando parte l’ultimo giro di lancette. La sfida si sposta sulla linea della carità: all’1/2 di Borgialli segue il 2/2 del solito Scali per il 70-71 con 45 secondi da giocare. Sul fallo sistematico successivo, De Bartolomeo si fa perdonare il precedente 0/2 e ristabilisce un possesso pieno di vantaggio per Collegno, vantaggio che Nepi accorcia di nuovo a -1 con 10 secondi sul cronometro (72-73). L’errore piemontese sulla rimessa concede ai gialloblu l’ultimo possesso e stavolta il nome che mette la firma è quello di Alessandro Pucci che, su fallo subito, sale impassibile in lunetta e mette il sesto sigillo sul PalaBetti.

“Abbiamo approcciato male – commenta coach Samuele Manetti – non eravamo concentrati e assolutamente non eravamo noi, perché non è da questa squadra concedere 28 punti in un quarto. A questo si è aggiunta la difficoltà a segnare che ci ha costretto a fare gli straordinari nella seconda parte. Al rientro dagli spogliatoi però, e soprattutto nella quarta frazione, siamo stati bravi a trovare la forza di reagire e la voglia di andare a prenderci questa vittoria. Determinanti sono stati non soltanto alcuni tiri decisivi ma anche, e soprattutto, una difesa che nell’ultimo quarto ha concesso soltanto 7 punti. E questi siamo noi”.