Campionato di Eccellenza: baldaccio Bruni vs Castiglionese 5 - 1

Il tecnico Andrea Benedetti al microfono di Daniele Gigli :Abbiamo conquistato un successo importante e disputato una prestazione ottima come approccio alla gara e gestione delle varie situazioni.
 di Antonio Bruno  articolo letto 386 volte
Fonte: Ufficio Stampa Baldaccio Bruni Anghiari, Daniele Gigli
Campionato di Eccellenza: baldaccio Bruni vs Castiglionese 5 - 1

BALDACCIO BRUNI – CASTIGLIONESE 5-1

BALDACCIO BRUNI ANGHIARI: Piccini, Fabianelli, Aquilini, Rosati, Poponcini (Vicidomini 84’), Bruni (Zurli 61’), De Carlo (Bruschi 61’), Massaccesi, Terzi (Ricci 78’), Quadroni, Rufini (Seno 61’). A disposizione: Viroli, Chesaru. All. Andrea Benedetti.

CASTIGLIONESE: Poponcini, A. Lombardi, Baldoni (Borsi 54’), Morelli, Redi, Menchetti (Sereni 60’), Rossi (Sandrelli 54’), Sekseni (A. Lombardi 70’), Duranti, Biscaro Parrini, Tenti. A disposizione: Bobini, Sorrentino, Magnanesi, Borsi, Sereni. All. Alfredo Gennaioli.

Arbitro: Valerio Pezzopane di L’Aquila. Assistenti: Francesco Pepe e Luca Salvadori di Arezzo.

RETI: Terzi (B) al 5’ e su rigore al 57’, Quadroni (B) al 33’ e al 75’, Rufini (B) al 50’, Biscaro Parrini (C) al 72’ su rigore.

Note. Espulso Duranti (C) al 43’ per gioco scorretto. Ammoniti: Rufini, Bruni, Aquilini, Menchetti . Angoli: 2-6. Recupero: 3’+4’.

La Baldaccio Bruni Anghiari ha vinto 5-1 in casa contro la Castiglionese nel match valevole per il 23° turno del campionato di Eccellenza Toscana Girone B. Ottima la prestazione dei biancoverdi che hanno indirizzato il confronto nei giusti binari fin dall’avvio dilagando poi nel punteggio. Successo netto e meritato che è stato deciso dalle doppiette di Terzi e di Quadroni e dal gol di Rufini, mentre a niente è servita per gli ospiti la rete della bandiera, segnata sul 4-0 da Biscaro Parrini. La squadra di mister Benedetti ha riscattato la sconfitta di domenica scorsa (sul campo della Sinalunghese) prevalendo nei duelli individuali, nell’approccio alla partita, nella determinazione, nello spirito di gruppo e a livello tattico. Un successo fondamentale per il morale oltre che per la classifica perché permette di guardare con ulteriore fiducia alla parte conclusiva del campionato. I biancoverdi hanno ritrovato un’affermazione casalinga che mancava dallo scorso 29 novembre (4-1 contro la Bucinese), hanno centrato l’8° vittoria in stagione (5° tra le mura amiche) e sono soprattutto saliti a quota 30 punti in graduatoria (-6 dalla zona play off, +5 rispetto a quella play out). Brutta battuta d’arresto invece, nel risultato e nella prestazione, per la Castiglionese che resta ferma a quota 22 (terzultimo posto). La Baldaccio domenica prossima giocherà sul campo del Grassina con l’obiettivo di dare continuità a questo fondamentale successo.

La cronaca di Baldaccio Bruni – Castiglionese

Mister Benedetti deve rinunciare agli infortunati Bonci, D’Urso, Angiolucci e Giovagnoli e si affida al 4-3-3 Baldaccio con Piccini in porta, Fabianelli, Rosati, Poponcini ed Aquilini in difesa, Massaccesi, Bruni e De Carlo a centrocampo, Rufini, Terzi e Quadroni in attacco. Stesso schieramento per la Castiglionese di mister Gennaioli che in avanti schiera Rossi e Tenti a sostegno di Duranti. In campo anche l’ex biancoverde Redi.

La Baldaccio parte benissimo e al 5’ sblocca subito il punteggio grazie alla punizione potente di Terzi che si infila in rete anche grazie alla deviazione fortuita della barriera (di Biscaro Parrini in particolare). La squadra di casa sulle ali dell’entusiasmo costruisce altre due buone opportunità per realizzare il raddoppio, entrambe con gli inserimenti di Massaccesi che prima conclude fuori in corsa e poi viene contrastato al momento della deviazione. La reazione della Castiglionese con un tiro conseguente da calcio d’angolo che si spegne lontano dalla porta difesa da Piccini. Al 17’ ancora Baldaccio in avanti con la bella iniziativa promossa da Rufini che calcia dalla distanza trovando la pronta risposta di Poponcini. Il numero 11 del team tiberino si mette in bella evidenza anche al 28’ sempre con una poderosa cavalcata conclusa questa volta con un potente tiro che va ad un soffio dal palo. I biancoverdi insistono ed al 33’ trovano il gol del raddoppio con il preciso assist di Rufini per Quadroni che stoppa e calcia da pochi passi trovando l’angolo giusto. 2-0 per i biancoverdi a conferma di un ottima prestazione. Al 43’ il cammino della Castiglionese si fa ancora più in salita quando Duranti scalcia Aquilini da terra meritandosi il cartellino rosso diretto. La Baldaccio controlla e va al riposo in vantaggio 2-0.

Nella ripresa la musica non cambia ed al 5’ arriva anche il 3-0 biancoverde realizzato da Rufini che corona la sua splendida prestazione con un destro a giro calibrato sul palo lontano. E’ il primo gol siglato con la maglia della Baldaccio dall’attaccante esterno classe 1998. La squadra di mister Benedetti gestisce la situazione con estrema maturità e al 12’ cala il poker. Terzi viene steso in area dall’ex Redi e trasforma con lucidità il calcio di rigore conseguente, spiazzando Poponcini e realizzando la personale doppietta. Risultato in cassaforte per gli anghiaresi e due buone parate di Piccini che evita il gol della bandiera agli ospiti parando le conclusioni effettuate al 14’ e al 23’ da Biscaro Parrini. La rete ospite arriva al 27’ quando il sempre pericoloso Biscaro Parrini guadagna il calcio di rigore (su fallo di Bruschi) e lo realizza spiazzando Piccini. Al 30’ la Baldaccio ristabilisce le distanze segnando il 5-1 con Quadroni, bravo a liberarsi in dribbling e a scaricare di potenza in rete. Sul fronte opposto Piccini respinge con i pugni la punizione di Biscaro Parrini. Nei minuti finali non si registrano altre occasioni pericolose. La Baldaccio può quindi esultare per l’importante successo e godersi la domenica di festa.

L’analisi di mister Benedetti

Queste le dichiarazioni rilasciate alla fine della gara dall’allenatore del team biancoverde Andrea Benedetti. “Abbiamo conquistato un successo molto importante e disputato una prestazione ottima come approccio alla gara e come gestione delle varie situazioni. Siamo stati determinati fin dal via, abbiamo capitalizzato meglio di altre volte le occasioni costruite e rischiato pochissimo in fase difensiva. Ho visto l’atteggiamento che più mi piace e faccio i complimenti ai ragazzi per il modo in cui hanno interpretato la partita. Era fondamentale ritrovare la vittoria in una partita che alla vigilia presentava numerose insidie e risalire la classifica, mettendo ulteriore margine rispetto alla zona play out e accorciando nei confronti di chi ci precede. Ora non dobbiamo fermarci e dobbiamo dare la necessaria continuità a questa affermazione”.