I campionati Dilettanti a rischio

Campionati da febbraio a giugno 2021 o stop totale per un anno
13.12.2020 15:52 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: calciosenese.it Pietro Fanti
I campionati Dilettanti a rischio

È questa l’indiscrezione trapelata pochi giorni fa.

Venerdì 11 dicembre, infatti, molte società della zona bassa-senese (o sud della Toscana che dir si voglia), hanno intrattenuto una video-conferenza con il CRT con, all’ordine del giorno, l’illustrazione di varie proposte di aiuti economici – che lo stesso Comitato Regionale Toscana farà sia alla LND che alla nostra regione di appartenenza – e, forse più importante, l’eventuale inizio dei campionati dilettantistici e giovanili.

Come preventivabile, la stagione del calcio dilettanti non potrà iniziare fino al termine del decreto sulle “zone” (15 gennaio): se, nella migliore delle ipotesi, il DPCM non venisse rinnovato dopo quella data, l’idea venuta fuori sarebbe quella di giocare dal 14 febbraio fino alla fine di giugno. Ovviamente, molte società non sono rimaste troppo convinte da questa proposta, esprimendosi negativamente sulla fattibilità del tutto: ci sarebbe difficoltà ormai, infatti, a reperire risorse economiche, dovute alla mancanza di sagre, cene sociali e futura esclusione del pubblico alle partite, per non parlare del solito rigido Protocollo Sanitario che continuerebbe a mettere la pietra tombale su ogni possibile speranza di ripartenza.

Per il settore giovanile, invece, la storia sembrerebbe diversa: molti campionati, protraendosi per meno tempo, potrebbero cominciare e le società potrebbero organizzare tornei (come succede ogni anno) per concludere la stagione sportiva.

Dopo le feste verrà valutata la fattibilità di entrambi i “progetti”: il tutto, però, dipenderà dalla situazione epidemiologica e dalle decisioni del Governo Nazionale.