Nations League: Italia vs l'Inghilterra 1 – 0

Decide una magia di Raspadori, inglesi retrocessi
24.09.2022 00:00 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: fanpage.it
Nations League: Italia vs l'Inghilterra 1 – 0

Italia vs l'Inghilterra 1 – 0

ITALIA (3-5-2): Donnarumma; Toloi, Bonucci, Acerbi; Di Lorenzo, Barella (63′ Pobega), Jorginho (89′ Emerson) Cristante, Dimarco (89′ Frattesi); Raspadori (81′ Gabbiadini), Scamacca (63′ Gnonto). A disposizione: Meret, Vicario, Luiz Felipe, Zerbin, Grifo, Esposito, Bastoni. Commissario Tecnico: Roberto Mancini

INGHILTERRA (4-2-3-1): Pope; James, Dier, Maguire, Walker (72′ Shaw); Bellingham, Rice; Sterling, Foden, Saka (72′ Grealish); Kane. A disposizione: Ramsdale, Henderson, Trippier, Coady, Ward-Prowse, Tomori, Mount, Bowen, Alexander-Arnold, Abraham. Commissario tecnico: Gareth Southgate

ARBITRO: Gil Manzano (SPA)

NOTE: AMMONITI: Bonucci, Di Lorenzo (Ita); Grealish (Ing)

MARCATORI: 68′ Raspadori (I)

L'Italia batte l'Inghilterra 1-0 con un supergol di Raspadori. Gli azzurri secondi nel gruppo 3 della Lega A e ancora in corsa per il primo posto. Sarà necessario battere l'Ungheria – che ha vinto contro la Germania – per qualificarsi alle Final Four.

Squadre a centrocampo e San Siro in silenzio: per ricordare le vittime della tragedia nelle Marche che è avvenuta nei giorni scorsi

Partiti, Bonucci pesca Di Lorenzo che si impegna in un tiro in porta dalla distanza, ma la posizione dell'esterno del Napoli era di off side. Scamacca sfiora il gol! Ottimo spunto azzurro: Dimarco al cross, Scamacca sale in cielo e chiude sul primo palo: Pope si supera e mette in corner. L'Italia che sta facendo la partita, l'Inghilterra sorniona attende e prova a prendere le misure, ma la mediana azzurra sta facendo la differenza nel gioco e nella pressione.

Gli Azzurri tengono alti i ritmi del match, pressione. La parola d'ordine di Mancini ai suoi è mettere ansia ai portatori di palla inglesi per non dare tempo per organizzare le idee. Ciò spinge l'Italia ad una gara generosa, ad alti ritmi che potrebbero essere pagati nel corso del match.

L'Inghilterra cresce nel palleggio nel momento in cui l'Italia prende fiato. Sulle fasce gli inglesi sono veloci e pericolosi, anche se l'assetto difensivo azzurro tiene al momento bene. Un minuto di recupero e squadre negli spogliatoi: gara equilibrata, con gli Azzurri che danno l'impressione di mettere in difficoltà la difesa inglese

A San Siro si riparte dopo un primo tempo a reti inviolate. Ottimo cross di Dimarco che trova in area inglese l'accorrente Cristante che non trova l'impatto con il pallone all'altezza del dischetto: ottima azione offensiva.

Raspadori la mette finalmente dentro! Italia in vantaggio con un euro gol dell'attaccante del Napoli! Un capolavoro di tecnica con un super stop, controllo e un tiro dalla distanza che si infila sotto la traversa!

L'Inghilterra prova la reazione ma l'Italia difende bene e prova a sfruttare gli errori avversari per tenere alto il ritmo e lontano gli inglesi dalla propria area. Ottimo doppio intervento di Donnarumma che nega all'Inghilterra la via del pareggio: Inghilterra che ha alzato improvvisamente la pressione nella metà campo dell'Italia

Aumenta l'agonismo e la stanchezza. Molti falli da entrambe le parti, gioco spezzettato e spettacolo che ne risente nei minuti finali del match e Gabbiadini impegna Pope coi piedi, poi Dimarco trova il diagonale perfetto ma coccia solamente sul palo.

Gara interrotta con la classica invasione di campo al 90′. Stewart che lo bloccano e lo accompagnano fuori.

E' finita a San Siro: l'Italia ha fatto il suo, vincendo sull'Inghilterra, con il gol partita di Raspadori nel secondo tempo.