Un salto di qualità per il Gran Galà del Calcio Dilettanti

15.05.2019 00:03 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Gran Galà Calcio Dilettanti Aretino
Un salto di qualità per il Gran Galà del Calcio Dilettanti

Un autentico successo in termini di pubblico e partecipazione per la quinta edizione del Gran Galà del Calcio Dilettanti. L’appuntamento ideato da New MediAr ha compiuto un autentico salto in avanti in termini di qualità grazie alla collaborazione con Teletruria che ha ospitato e trasmesso in diretta, in prima serata, l’appuntamento.

“Per prima cosa vogliamo ringraziare il direttore dell’emittente Luca Caneschi e la famiglia Butali per aver creduto in questo appuntamento che per noi rappresenta la festa di tutte le componenti del calcio dilettantistico - spiegano gli organizzatori - un grazie poi va alla redazione sportiva di Teletruria e allo staff tecnico che ha messo al servizio del Gran Galà la propria esperienza e professionalità”.

Alla serata ha preso parte anche il presidente della And Toscana Paolo Mangini che ha sottolineato anche l’importanza di un evento come questo, trasmesso in prima serata, che premia non soltanto i risultati sportivi raggiunti ma anche e soprattutto la passione dei calciatori, dirigenti, arbitri e allenatori.

“Da quest’anno è ripreso il cammino di Teletruria insieme al calcio dei dilettanti e che proseguirà anche il prossimo anno - ha anticipato Luca Caneschi - inserire nel palinsesto di Teletruria una partita dei dilettanti la domenica sera ci ha permesso di vedere belle partite e vivere forti emozioni. Per una televisione del territorio, di tutto il territorio, credo che questo sia un elemento molto importante”.

Una parata di campioni. Le migliori formazioni, marcatori, Giacomo Ravara come miglior arbitro e Diletta Cucciniello come miglior assistente, oltre al miglior portiere. Proprio il riconoscimento che Apport (Associazione preparatori dei portieri) ha assegnato a Matteo Lancini ha visto la partecipazione in qualità di premianti Francesco Franzese e Alberto Pleagotti, preparatore dei portieri e numero uno del Cavallino.

A consegnare i riconoscimenti i presidenti della sezione Aia di Arezzo Valdarno, Sauro Cerofolini e Federico Tarchi, il consigliere regionale della Lnd Mario Tralci e Franco Peruzzi in rappresentanza della delegazione aretina della Lnd. Particolarmente significativo il premio disciplina “Otello Lorentini” assegnato all’Alberoro per aver fatto segnare gli avversari dopo aver siglato una rete sfruttando un pallone non restituito. Andrea Lorentini, presidente dell’Associazione fra i familiari vittime dell’Heysel, ha così consegnato il riconoscimento ai ragazzi rossoblù di Matteo Bruno.

Grande emozioni al momento dell’assegnazione della Scarpa d’Oro vinta da Andrea Cardinali che è stato insignito del premio come miglior marcatore della stagione 2018/2019. Il Pallone d’Oro, il premio per il miglior giocatore, invece è andato a Nico Bastianelli mentre Stefano Rubechini ha vinto il premio della giuria popolare.

Un ringraziamento particolare è andato agli sponsor che hanno permesso di realizzare la quinta edizione del Gran Galà del Calcio Dilettanti, i main partner Green Grass e Decathlon e insieme a loro Oleificio Toscano Morettini, Fratelli Pierozzi, Ricci Franco & Figli e Pizzeria Blu Notte.