Campionato Allievi : FORTIS AREZZO vs TERR.TRAIANA 2 - 2

06.01.2019 23:34 di Antonio Bruno  articolo letto 158 volte
Fonte: Carlo Benucci
Campionato Allievi : FORTIS AREZZO vs TERR.TRAIANA 2 - 2

FORTIS AREZZO vs TERR.TRAIANA 2 - 2

FORTIS-AREZZO: Mazzini, Peluso, Galli, Cini, Shanaj, Peruzzi, Toscano, Sposato, Fiore, Amedei, Amoruso   a disp.: Mazzi, Mazzini, Taoussi, Vitellozzi, Alesoiu, Astorino.  All.: Mirko Vitellozzi

TERRANUOVA-TRAIANA: Benocci, Di Banella, Bartolini, Becciolini, Mingaj, Ruzzu, Celli, Fingalli, Desiderio, Gori, Centi. A disp.: Matteucci, Buti, Burzagli, Bucciarelli, D’Amico, Singh, Raffaelli   All.:Walter Cinque

Arbitro : Sig. Francesco Francese  della Sezione di Arezzo

Marcatori :  Gori, Desiderio, Astorino, Shanaj

Di rigore, sui titoli di coda, la volitiva Fortis raggiunge la Terranuova-Traiana e strappa un pareggio prezioso agli ospiti che, con la testa gia’ negli spogliatoi, ritenevano di aver chiuso agevolmente l’incontro: in effetti i biancorossi hanno giocato un buon calcio con buone individualità tenendo in pugno la partita per 68 minuti; meritavano sicuramente di più, ma Mr. Cinque ha osato troppo nella fase finale, sostituendo 8/11 dell’organico, ritenendo chiuso il match sul 2-0; l’ostinazione la reattività la forza di volontà dei ragazzi di Mr. Vitellozzi hanno avuto il giusto riconoscimento conquistando un punto, ed evitando di essere risucchiati nella zona paludosa della bassa classifica. Sicuramente l’impegno per il risultato è stato dedicato, come il minuto iniziale di raccoglimento, a Franco Nencioli, Dirigente Olmoponte, scomparso in settimana, amico di chi scrive, con cui ha militato in gioventù, in alcune formazioni dilettantistiche locali.

Si è giocato al “Bruno Severi” di Olmo in una giornata glaciale in un terreno leggermente allentato, ma ben curato e sono subito gli ospiti a prendere in mano le redini dell’incontro con azioni pericolose al 4’ ed al 6’ da Desiderio, uno dei migliori in campo, seguito al 7’ dall’occasione per Centi, con tiro forte ma impreciso; all’8’ la prima timida reazione dei locali con Peruzzi al tiro, lento e centrale; al 15’ il vantaggio per gli ospiti ad opera di Gori con un velenoso pallonetto dal limite che sfiora la traversa e termina in rete, dopo la contestazione degli aretini per un fallo nella 3/4 non ravvisato dal direttore di gara; i locali cercano di reagire ma il risultato non produce alcunché. Al rientro dagli spogliatoi sono sempre gli ospiti ad avere il pallino del gioco con azioni pericolose: al 39’ Centi si libera in area e costringe il bravo Mazzini ad un intervento provvidenziale; nulla può sul raddoppio degli ospiti all’ 43’, con il preciso colpo di testa di Desiderio su assist millimetrico dalla fascia destra;  sterili e inconcludenti gli attacchi locali; solo al 50’ su punizione dal limite di Taoussi che si ripete al 66’ con un tiro pericoloso neutralizzato dal neo entrato Matteucci. Girandola di sostituzioni ed al 69’ i locali riaprono l’incontro con un magistrale colpo di testa di Astorino che riprende un assist dalla destra; ci crede la panchina ci credono gli atleti locali alla ricerca di un pari sino allora, insperato; al 72’ è Vitellozzi, ben lanciato a rete da Taoussi viene anticipato dall’ultimo baluardo difensivo; gli ospiti alle corde sono increduli ed infatti l’occasione ultima e determinante è per Vitellozzi lanciato con precisione balistica che viene a contatto con Matteucci; per il direttore di gara non ci sono incertezze: indica il dischetto di rigore per la trasformazione che Shanaj che non ha difficoltà a realizzare. Palla al centro e triplice fischio di chiusura dell’incontro. Delusione e scoramento negli ospiti, esultanza ed entusiasmo per i locali che dedicano il pareggio al Personaggio che ci ha lasciato in settimana.