Serie A, i tifosi “vedono la luce”: l’annuncio di Valentino Vezzali

Dopo le ultime chiusure, i tifosi della Serie A potrebbero presto tornare allo stadio: Valentina Vezzali fa il punto della situazione
18.01.2022 23:57 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: sportitalia.it
Serie A, i tifosi “vedono la luce”: l’annuncio di Valentino Vezzali

Il Covid e la nuova ondata di contagi che ha colpito il mondo intero in questo periodo invernale continua a condizionare le nostre vite e anche tutto ciò che riguarda lo sport. Il calcio, ad esempio, ha dovuto rivedere ed aggiornare i protocolli per evitare che la Serie A si fermasse di nuovo come avvenuto all’inizio della pandemia.

Tra i vari provvedimenti concordati con il Governo c’è stato anche quello della riduzione della capienza degli stadi. In poche settimane, infatti, si è passato da impianti aperti quasi al 100% per arrivare alla situazione attuale che prevede la presenza di soli 5000 spettatori a partita.

I club, colpiti finanziariamente, ed i supporters, impossibilitati a seguire la loro squadra del cuore dal vivo, si chiedono quando tutto questo finirà. E, a sentir parlare Valentina Vezzali, le restrizioni potrebbero essere eliminate con tempistiche relativamente brevi.

Nel suo ultimo intervento riportato dall’Ansa il sottosegretario allo Sport ha specificato che, se la situazione migliorerà, sarà possibile riaprire gradualmente gli impianti:

“Se tra un paio di settimane la situazione migliora allora si può ripartire dal 50% negli impianti all’aperto e dal 35% per i palazzetti, con la speranza di arrivare alla capienza totale quando si tornerà alla normalità”.

Già dopo la sosta per le nazionali, dunque, potrebbero esserci novità per i tifosi e potrebbe essere ripristinata la vecchia disposizione a scacchiera negli stadi di Serie A e non solo.

Un altro punto focale delle dichiarazioni della Vezzali riguarda l’incontro con il Governo e le decisioni relative agli atleti stranieri che dovranno venire in Italia per disputare vari tipi di tornei sportivi: “Questa mattina ho incontrato il Ministro Speranza e abbiamo parlato anche degli atleti stranieri che dovranno venire in Italia a giocare e del documento ‘return to play’ che permette agli atleti che hanno avuto il Covid di poter tornare con nuovi meccanismi agevolando il loro rientro”.