… con Enrico Testini Allenatore San Quirico d' Orcia

08.03.2020 22:06 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: La Redazione di Sport a Km 0
… con Enrico Testini Allenatore San Quirico d' Orcia

Il Tenico Enrico Testini, del San Quirico d' Orgia, fa la sua riflessione sul momento che stiamo attraversando e sulla sospensione dei campionati:”Su questo argomento Antonio credo che si debba prendere esempio dalla risposta che ha dato Mr Klopp alla stampa: noi siamo Addetti ai Lavori di questo piccolo grande Mondo che è il calcio, in questo caso Dilettantistico, e dobbiamo solo attenerci alle Leggi e le decisioni che vengono prese dal Governo e dalla nostra Lega, senza porsi domande e dare risposte, perché potremmo solo essere un vettore negativo in un momento così delicato per la nostra Nazione e per il Mondo intero”.

Lo stop dei campionati obbliga gli addetti ai lavori a programmare un piano d'allenamento particolare per i propri tesserati e fronteggiare una difficoltà che nel calcio, nello sport in genere, non si era mai verificata e il Tecnico Testini ci dice procediamo a vista e continua:”Abbiamo un Responsabile Sanitario che vive sempre da vicino le vicende del gruppo, abbiamo strutture molto spaziose e ben tenute, ma non vogliamo infrangere minimamente niente di quello che è indicato nel Decreto Ministeriale quindi valuteremo di giorno in giorno quello che sarà più opportuno fare. Ragioniamo comunque da persone adulte e di una Categoria abbastanza importante come la Promozione, quindi i ragazzi sapranno bene come comportarsi e come collaborare per mantenere una condizione accettabile in ogni caso”.

L' obbiettivo non cambia, la squadra alla ripersa dell'attività agonistica, deve arrivare pronta, come conferma Enrico Testini:” Gli obiettivi non cambiano, adesso cerchiamo di vivere nel miglior modo possibile questa fase poi quando e se sarà possibile tornare in campo riprenderemo il discorso interrotto per centrare la meta per cui lavoriamo da Agosto, ma in questo momento questo passa ovviamente decisamente in secondo piano, ci sarà tempo per rimettere a fuoco l’ obbiettivo”.