Mughini contro l'Inter di Mourinho: 'Ha vinto con una Juventus decapitata'

Il giornalista ha parlato durante la trasmissione 'Tiki Taka' dei successi della squadra nerazzurra con l'apice del Triplete.
01.10.2019 14:55 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: /it.blastingnews.com
Mughini contro l'Inter di Mourinho: 'Ha vinto con una Juventus decapitata'

L'Inter sta vivendo un grande momento di forma, come testimoniato dalla classifica. I nerazzurri sono in testa a punteggio pieno dopo sei giornate, con diciotto punti. Il successo ottenuto sabato contro la Sampdoria per 3-1 ha rappresentato un ulteriore banco di prova, con cui la squadra di Antonio Conte ha dimostrato di saper uscire anche dai momenti di maggiore difficoltà. Contro i blucerchiati, infatti, sono rimasti in dieci uomini per tutto il secondo tempo e, pur subendo il 2-1, hanno rimesso le cose a posto dopo pochi minuti con Gagliardini, sfiorando anche il quarto gol con Lukaku.

Impossibile non scomodare paragoni illustri, su tutti quello con l'Inter di José Mourinho, che nel 2010 è riuscita a vincere tutto centrando il famigerato Triplete.

L'attacco di Mughini

Il grande momento che sta attraversando l'Inter scomoda inevitabilmente paragoni illustri. I nerazzurri sono in testa alla classifica di Serie A con diciotto punti, frutto di sei successi su sei partite disputate e domenica c'è lo scontro diretto contro la Juventus allo stadio Meazza.

Un successo potrebbe segnare il primo accenno di fuga per la squadra di Antonio Conte. Il paragone più frequente è quello con l'Inter di José Mourinho. Di questo, e del momento del club meneghino ha parlato il giornalista, Giampiero Mughini, intervenuto durante la trasmissione Tiki Taka:

"Domenica c'è la sfida tra due grandi squadre e due grandi società. Sono d'accordo con Buffon, sappiamo Conte di che acciaio è composto.

Noi lo sapevamo già prima che cominciasse il campionato".

I paragoni con l'Inter di Mourinho: "Ha vinto, non stravinto, nell'epoca in cui al Juventus era stata decapitata. Ma lui, da uomo intelligente, disse in spogliatoio: ‘Ma di cosa vi vantate? Un campionato ve l’hanno dato così’. Si è creata una controfigura: all'Inter c’è un pezzo di Juventus con Conte e Marotta".

Un giocatore da togliere: "All'Inter toglierei Brozovic, ma si gioca in undici e tutti devono fare la propria parte. Pensavamo che Perisic fosse uno dei top player di questa rosa e, invece, Conte l'ha mandato via".