... con Massimo Dattile Vice Presidente ASD Rassina

Massimo Dattile :" Bisogna essere consapevoli che le possibilità di ripresa sono ridotte, siamo pronti a regolarci sulla decisione gli organi Federali".
03.04.2020 14:47 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa ASD Rassina
... con Massimo Dattile Vice Presidente ASD Rassina

Anche Massimo Dattile , vicepresidente del Rassina, in questo periodo così particolare sia per la vita di tutti i giorni che per il mondo dello sport più in generale, si adatta a questa nuova realtà con uno spirito mirato al positivo, unico modo, a suo dire, per venire fuori da un momento così difficile per tutti. Nonostante questa situazione, c'è massima fiducia da parte sua sulla possibilità di reazione del paese che dai momenti tristi e bui, ha saputo sempre reagire in maniera importante e costruttiva . Tutto questo emerge anche dalla nostra breve intervista affrontata in maniera lucida ed altrettanto concreta.

COME VIVI QUESTO MOMENTO PARTICOLARE ?              

 "Posso dire che è un momento nuovo anche dal punto di vista lavorativo visto che per le nuove disposizioni, devo lavorare da casa e questo, nella fattispecie, per la mia attività, comporta certamente delle difficoltà aggiuntive vista la non facilità di approccio con le persone con le quali si è costretti a comunicare attraverso una serie di mezzi indiretti che rendono tutto più macchinoso dell' abituale. Per altri aspetti, questa nuova realtà mi consente di riassaporare il gusto di stare in famiglia e di condividere con i miei cari dei momenti di serenità e tranquillità che compensano in parte tutto il resto”.  

DA VICEPRESIDENTE COSA TI MANCA DI PIÙ?                            

 " La sensazione è difficile. Bisogna essere consapevoli che a questo momento le possibilità di ripresa sono ridotte. Mi pare improbabile che si possa pensare a riprendere gli allenamenti dopo  Pasqua ed all' orizzonte non vedo al momento possibilità che si possano riprendere i campionati. Mi spiace per la prima squadra perché poteva venire fuori qualcosa di positivo e visto il momento favorevole, si intravedeva all' orizzonte la possibilità di puntare a qualche cosa di importante. Per la.juniores, nel girone di ritorno, si è visto anche del bel gioco e ci potevamo togliere qualche altra soddisfazione. Non credo quindi ci sia la possibilità di ripartire anche se al momento è difficile capire come ci si dovrà regolare per i vari campionati".  

COSA AUSPICHI PER L'IMMEDIATO FUTURO?                  

" Siamo pronti a regolarci sulla base di quello che decideranno gli organi federali. Non credo che facciano solo play off e play out. Come società  non abbiamo grossi problemi anche se credo comunque che tutto ricominci a settembre con un campionato ex novo".  

COSA VEDI QUINDI ALL'ORIZZONTE?      

 " Sinceramente è difficile fare delle ipotesi attendibili perché tutto è in continua evoluzione ma penso che i dilettanti si rimetteranno a ciò che decideranno i professionisti e tutto andrà poi avanti di conseguenza".