Massimo Bagiardi ... con Simone Calori, Allenatore della Sangiovannese

Simone Calori: “Il mio obiettivo ? Trasmettere i valori di questa grande maglia”
21.07.2019 14:02 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: forzasangio.it Massimo Bagiardi
Massimo Bagiardi ... con Simone Calori, Allenatore della Sangiovannese

Simone Calori (nella foto) è nel bel mezzo del passaggio dal “tu” col quale si rapportava coi compagni al “lei” che soprattutto tra i più giovani scappa dalla bocca in maniera spontanea per il nuovo ruolo che la società gli ha consegnato. “Si ma io resto sempre Simone o Calori e questo mi pare ovvio. Poi è normale, io sono il mister e loro i giocatori e quindi l’unica differenza marcata è questa. Mi pare d’altronde sia giusto così, ci si rapporta in maniera specifica a secondo del ruolo che ad ognuno compete.

Se mi fa un po’ effetto sentirmi chiamare mister dopo tanti anni nel campo ? Un piccolo assaggio l’ho avuto nella settimana che ci ha portato lo scorso Maggio a giocare a Ponsacco poi ci farò l’abitudine. Ancora è presto, tutto deve partire ufficialmente ma sono carichissimo questo lo voglio evidenziare”. Difatti poi prosegue: “Non vedo l’ora di cominciare, per uno come me che ha sempre vissuto di calcio sarà un’emozione particolare allenare la squadra che ti ha permesso di giocare nel calcio importante e proprio per questo sarà mia premura trasmettere determinati valori soprattutto ai nuovi che saranno a disposizione. Cioè, giocare nella Sangiovannese è bellissimo come bellissimo è indossare questa maglia ed è compito del mister in questo caso mio inculcarlo nella testa di tutti soprattutto tra i più giovani perché non esiste miglior soluzione se non la Sangio per farsi conoscere in giro ad ogni latitudine.

Fossimo in Serie C il discorso sarebbe diverso ma in Serie D questi colori rappresentano per molti dei veri e propri trampolini di lancio. Chiaramente ci sono anche le mie idee calcistiche ma prima di tutto devono arrivare i valori. E spero di poterli davvero trasmettere perché saremmo già a buon punto”. Sul mercato è soddisfatto e non chiude la porta a nuovi arrivi: “C’è da completare la rosa ma è già fatta perché mancano giusto un paio di elementi. Caleri e Del Grosso sono al lavoro per farlo e poi vedremo cammin facendo se ci sono o meno da fare degli aggiustamenti. Anche le liste della Serie C con i giocatori messi fuori rosa per ragioni numeriche potrebbero tornarci comodo ma intanto partiamo e poi vedremo il da farsi”.