Al via al Palazzetto di Anghiari la 24° edizione del Torneo della Befana organizzato dalla Baldaccio

Dal 9 dicembre fino al 6 gennaio. Protagonisti i giovani giocatori della scuola calcio.
06.12.2018 15:28 di Antonio Bruno  articolo letto 74 volte
Fonte: Ufficio Stampa Baldaccio Bruni Anghiari, Daniele Gigli
Al via al Palazzetto di Anghiari la 24° edizione del Torneo della Befana organizzato dalla Baldaccio

Scatterà domenica 9 dicembre il tradizionale e prestigioso Torneo della Befana, manifestazione organizzata per il 24° anno consecutivo dalla Baldaccio Bruni e riservata come sempre alla scuola calcio e che si svolgerà all’interno del Palazzetto dello Sport di Anghiari. Protagonisti di questa edizione saranno i giovani calciatori nati nel 2010 e nel 2011 che si cimenteranno nelle partite della fase a gironi e in quelle ad eliminazione diretta, per arrivare alle finali in programma il 6 gennaio 2019. In campo anche i bambini nati nel 2012. A loro sarà dedicata per intero la giornata del 26 dicembre (altro momento da non perdere della manifestazione).

“La presenza di squadre di tutto il territorio – ha spiegato il responsabile del settore giovanile biancoverde Antonio Moretti – lascia intendere la bontà del torneo stesso che vedrà ai nastri di partenza 12 squadre per i nati nel 2010, 16 squadre per i nati nel 2011 e altrettante per i 2012. Ci saranno compagini della Valtiberina Toscana (Baldaccio Bruni, Sulpizia e VA Sansepolcro), dell'Altotevere Umbro (Virtus San Giustino, Lama, Cerbara, Castello Calcio, Madonna del Latte, Trestina ed Agape) e anche dell’aretino (Santa Firmina, Capolona Quarata e la Pol. Indicatore). Il divertimento dei bambini unito ai sorrisi di chi li segue, vale sicuramente più di sconfitte o vittorie. Il torneo inizierà domenica 9 dicembre alle ore 15,00 e si concluderà domenica 6 gennaio 2019 con le finali e con l’arrivo previsto per le ore 18,30 della Befana nel parquet del Palazzetto dello Sport. Un ringraziamento sincero e doveroso giunga a tutti coloro che tramite sponsorizzazioni o collaborazioni dirette rendono possibile l'evento ed un grazie ancora più sentito va alla Fondazione Marco Gennaioli Onlus, divenuta partner inscindibile della manifestazione”.