L' Editoriale di Giorgio Ciofini sul dopo Vis Pesaro - Arezzo

07.11.2023 10:14 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Giorgio Ciofini
L' Editoriale di Giorgio Ciofini sul dopo Vis Pesaro - Arezzo

Caro Paolo Indiani,

scusami tanto, ma non capisco. Non capisco il tuo nervosismo in coda ad una partita positiva del tuo Arezzo, anche oltre il risultato. Intendo le prestazioni di alcuni tuoi ragazzi, che ti offrono nuove soluzioni tecniche e tattiche, molto importanti. Mi riferisco, in particolare, a due giovani come Montini e, sopratutto, a Crisafi. "Il pampa" ha fatto reparto da solo ed e' un 2004 su cui possiamo contare da subito. Insomma la sua prestazione, per me, e' una grande notizia per te e per la Societa'. Bravo tu a metterlo in campo a Pesaro dall'inizio e la ditta Giovannini & Cutolo a pescarlo. Certo hai ragione: l'Arezzo non ha l'organico migliore del Campionato (ma migliore di tante altre Vis Pesaro compresa).

Pertanto non capisco perche', tendi ogni volta a screditarne il valore. Non capisco il nervosismo al microfono di un collega professionale e capace come Andrea Avato. Non capisco la formazione iniziale, che poi hai giustamente corretto. Non capisco perche' hai preferito ancora Bianchi a Foglia, il cui ingresso nella ripresa ha cambiato la partita. Idem per Guccione. Non capisco perche' hai messo la difesa a tre solo nel finale, arretrando la squadra quando il tuo Arezzo aveva in mano la partita. Non capisco perche' non hau cominciato con questo atteggianento tattico. Forse non avremmo rischiato tanto in quel primo tempo, decisamente sottotono.

Con immutata stima.