L’ Editoriale di Giorgio Ciofini : Un mercato quasi perfetto

L’ arrivo di Joseph Ekuban ha generato perplessità e malumore fra i tifosi
01.02.2024 23:09 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Giorgio Ciofini
L’ Editoriale di Giorgio Ciofini : Un mercato quasi perfetto

Alla conclusione del.mercato d'inverno, sento, leggo, respiro tanti, troppi commenti fuori luogo, che mi costringono a intervenire a notte fonda. Soprattutto l'arrivo di Joseph Ekuban, per Iori, che ha chiuso all'ultimo tuffo, il mercato amaranto, ha scatenato commenti indigeribili, quanto il ko di Olbia. Sul fratellino di Calib, in arrivo come alternativa al titolare Gucci, si spara di tutto sul Web, che pare di essere a Fuorigrotta la notte di Capodanno. Chi spara su Iori che, dopo un discreto avvio, non si e' piu' rivisto, neanche fosse Ronaldo. Chi spara su lui, il fratellino di Cakeb, che quest'anno si e' messo, d'un tratto, a sparare gol in serie A! Auguroni a Mattia di far bene in Padania, che cosi' giovera' anche all'Arezzo, rimasto proprietario del cartellino. Ma auguroni soprattutto al nostro Ekuban, arrivato last minute, con contratto fino a giugno, con facoltà di riscatto. Non si sa mai. Joseph non sara' un goleador, ma e' piu' giovane di tre anni di Iori, e di quattro di Caleb, uno che si e' messo a segnare in serie A a 28 anni! Hai visto mai che...! Ma qui uci fermiamo con Joseph, che comunque ha molta piu' corsa e fisicita' di Mattia, chebpuo' giocare in mezzo e non fara' mugugni in panca, Pare che Giovannini abbia sentito i lamenti di Mattia, dalla tribuna, e l'ha accontentato..Cosi' e' arrivato last minute Ekuban, che al contrario di Iori, e' un centravanti e non mugugna. Anzi dicono che sia venuto a piedi e di corsa, come sanno fare gli africani. insomma ci mancava uno che non sara' un goleador, ma che ha fisico e corsa da vendere, che parte dietro Gucci senza mugugni e che, all'occorrenza, puo' anche fargli da spalla, in un possibile 4/3/1/2. Questo la premiata ditta cercava. Per questo, Gerbi, la prima scelta, ha detto no all'Arezzo perché, come Iori, voleva il.posto assicurato. Così Giovannini & Cutolo hanno ripiegato sul fratellino di Caleb, che quest'anno si sta imponendo in serie A a suon di reti e che ha 4 anni più di Joseph, per l'obbiettivo stagionale. Giusto per gli smemorati si rammenta in proposito che il fine e' una salvezza tranquilla, per cui sono appena sbarcati qui Donati e Catanese, a rimpiazzare Poggesi e Zona. A me pare proprio che l'Arezzo, esca dal mercato d'inverno rinforzato e ricalibrato, grazie anche all'arrivo del fratellino di Calib. Resta la prova del campo. Ma dei pregiudizi da intenditori del primo febbraio, facciamone a meno e facciamo a meno di rimpiangere Kozak. E' troppo?