Follonica Gavorrano vs Aglianese 2 - 2

Follonica Gavorrano acciuffa l’Aglianese al 97′ dopo una gara tutta cuore e grinta
13.10.2019 22:56 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa usfollonicagavorrano.it
Follonica Gavorrano vs Aglianese 2 - 2

Follonica Gavorrano vs Aglianese 2 - 2

FOLLONICA GAVORRANO (3-4-2-1): Wroblewski; Ferrante, Ferraresi (dal 18’ s.t. Costanzo), Bruni; Grifoni,  Berardi, Conti, Dell’Aquila (dal 45’ s.t. Pietro Carcani); Lepri (dal 33’ s.t. Galvanio), Lombardi; Vanni. A disp. Niccolò Carcani, Placido, Pietro Carcani, Pardera, Palmese, Fracassini, Mariani. All. Paolo Indiani.

AGLIANESE (4-2-3-1): Bacci; Collecchi, Ghidotti, Panelli, Di Vito; Del Colle, Giannini; Rosati (dal 33’ s.t. Fedi), Rozzi (dal 28’ s.t. Lunghi), Malotti (dal 46’ s.t. Della Morte); Vangi (dal 23’ s.t. Castellani).  A disp. Cipriani, Granucci, Kanteh, Zocco, Della Morte, Fedi, Nieri. All. Agostino Iacobelli.

ARBITRO: Vogliacco di Bari; Cumbo di Agrigento, Chillemi di Barcellona Pozzo di Gotto.

RETI: nel p.t. al 21’ Rosati; nel s.t. al 25’ Conti (rigore), al 49’ Castellani, al 52’ Vanni.

NOTE:  espulso Di Vito al 24’ s.t., Panelli al 45’ s.t. (doppia ammonizione) e il mister Iacobelli al 53’ s.t. (proteste); ammoniti Malotti, Collecchi, Castellani. Rec.: 0’+8’.

Il Follonica Gavorrano acciuffa il pareggio casalingo, al Malservisi Matteini,  contro l’Aglianese (2-2) al settimo minuto di recupero, al termine di una partita dalle mille emozioni. I ragazzi allenati dal debuttante Paolo Indiani hanno messo in piedi una gara tutta cuore, producendo tantissimo (ben 29 i cross messi in mezzo all’area), specialmente nella seconda frazione di gioco, ma non sono riusciti a conquistare il risultato pieno per la qualità dell’avversario ma anche per alcuni errori difensivi che hanno permesso agli ospiti di andare due volte a segno. L’Aglianese, che ha chiuso la partita con due uomini in meno per il doppio giallo a Di Vito e Panelli, ha confermato di essere una formazione di buona qualità e con il suo gioco veloce e aggressivo ha messo spesso in difficoltà la retroguardia locale. I biancorossoblù, che hanno potuto contare sulla concretezza di Grifoni, Lombardi, ma anche sulla vivacità di Lepri, hanno disputato una buona partita, ma nelle prossime settimane servirà un ulteriore cambio di marcia per tornare al più presto nei quartieri nobili della classifica e guadagnarsi soddisfazioni che la squadra sicuramente merita.

La cronaca. Al 4’ doppio tentativo dell’Aglianese: prima Malotti spara in porta da poco dentro l’area ma Wroblewski respinge in angolo. Sul corner svetta di testa Del Colle ma il portiere maremmano para. Al 5’ un angolo di Lombardi taglia l’area senza che nessuno riesca a deviarla in rete. Al 9’ slalom di Lombardi in area ma il suo sinistro viene respinto da Bacci. All’11’ Grifoni tira troppo centralmente per impensierire Bacci sul servizio di Dell’Aquila. Brivido al 14’ per la porta del Follonica Gavorrano: Vanni trova spazio in una difesa non perfetta in questa circostanza, il tiro non viene trattenuto da Wrobleski ma fortunatamente la palla finisce sul palo e va in corner. Al 16’ tiro di Di Vito sopra la traversa. Al 18’ Lepri aggancia una palla non facile, ma la difesa riesce a neutralizzare il cross indirizzato a Vanni.  Al 21’ l’Aglianese passa in vantaggio: Malotti crossa a destra per l’accorrente Rosati che batte a colpo sicuro, anticipando Bruni e infilando la palla alla sinistra di Wroblewski. Al 31’ tiro alto di Del Colle. Al 32’ la punizione dalla trequarti di Lombardi trova Bruni sistemato in mezzo all’area: il colpo di testa del centrale finisce però alto. Al 37’ tiro ad uscire di Di Vito. Nel finale di primo tempo cresce il Follonica Gavorrano, al quale manca però l’ultimo tocco. Al 45’ sulla punizione dalla destra di Lombardi arriva l’incornata di Vanni che va però a lato.

La ripresa si apre con una punizione dal limite di Lombardi che viene fermata senza problemi da Bacci. Al 4’ bel cross dalla destra di Grifone, Lombardi colpisce di controbatto e facile presa del portiere. Al 7’ Wroblewski ferma molto bene Rozzi lanciato in contropiede. Al 9’ invece finisce sopra la traversa la punizione di Lombardi. All’11’ botta sulla sinistra di Malotti che va a lato. Al 16’ Lombardi crossa dalla sinistra, ma Berardi tocca male e il portiere può fermare. Al 24’ il Follonica Gavorrano usufruisce di un calcio di rigore per un fallo di mano di De Vito (espulso per il secondo giallo) nel tentativo di anticipare Vanni. Conti spiazza il portiere con un tiro centrale e pareggia il match. Al 27’ Lombardi prova dalla distanza ma senza fortuna. Al 29’ Conti serve Lombardi in area: pronto il tiro ma Bacci si distende e para. Al 31’ velenosa punizione di Lombardi che Bacci riesce a fermare a pochi centimetri dalla riga di porta. Al 33’ Conti mette alto un servizio al centro di Lombardi. Al 37’ Castellani in contropiede tira sul portiere. Al 42’ il Follonica Gavorrano va in gol con un colpo di testa di Vanni ma il guardalinee aveva già alzato la bandierina per segnare il fuorigioco. Al 48’ gran colpo di testa di Bruni deviato in angolo dalla difesa

Al 49’ Castellani approfitta di un pasticcio della difesa per trovare il gol del 2-1.  Ma non è finita e i ragazzi di Indiani riescono a rimettere le cose al posto: al 52’ su cross dell’inesauribile Lombardi  Vanni mette in rete di testa: per lui è la terza segnatura stagionale. La formazione pistoiese protesta vibratamente sostenendo che la palla non ha oltrepassato la linea, ma l’arbitro, dopo essersi consultato con il guardalinee, convalida, permettendo al Follonica Gavorrano di portare a casa un più che meritato pareggio.

LE DICHIARAZIONI NELLO SPOGLIATOIO. «Sono contentissimo della prestazione della squadra – sottolinea il mister maremmano Paolo Indiani – i miei ragazzi hanno corso, hanno prodotto tanto, hanno creato delle belle occasioni ma hanno commesso errori difensivi troppo grossi e questo ha precluso la possibilità di vincere la partita. Lavoreremo per vedere di limare questi errori difensivi».

«L’Aglianese è un’ottima squadra – prosegue Indiani – ma questo è un girone estremamente equilibrato. Io però credo che una squadra produce tanto come ha fatto in questa partita farà in futuro più gol e verranno i punti. Parliamoci chiaro: se non c’erano problemi io non ero qua».

«Prendiamo questo punto – aggiunge il presidente Paolo Balloni – che muove la classifica. Loro sono rimasti in nove e poteva andare molto meglio. Però il bello del calcio è proprio questo: noi tutti avanti e loro che colpiscono in contropiede per il 2-1. Fortunatamente sui titoli di coda siamo riusciti a trovare questo gol, che era dentro di almeno mezzo metro. E questo serve ad alleviare il rammarico per la mancata vittoria. I ragazzi si sono impegnati e nelle prossime settimane con il ritorno di Brega e Lamioni speriamo di riprendere il nostro cammino»