Scandicci vs Arezzo 2 - 2, Le pagelle di Giorgio Ciofini

19.01.2022 19:30 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Giorgio Ciofini
Scandicci vs Arezzo 2 - 2,  Le pagelle di Giorgio Ciofini

Quel gol di Calderini (l’unico sufficiente) aveva illuso. Idem lo spezzone di primo tempo, con Strambelli a sfiorare il 2-0 e lo Scandicci inesistente. Le parti si sono ribaltate nella ripresa, con i padroni di casa che si sono messi a giocare e gli amaranto a guardare. Impotente, impaurito, impietrito da un modesto Scandicci, che non credeva ai propri occhi, l’Arezzo, privo di gioco, di carattere, di idee, d’anima e anche di corsa, nella periferia fiorentina ha mostrato il peggio di sè. O ha mostrato quello che è? Questo è la domanda al giro di boa che rimbomba nelle orecchie, tra passato e futuro di stagione, dopo l’ennesima, cocente delusione. Di certo, al Turri, abbiamo preso altri 2 gol (dai noti bomber Francalanci e Santeramo) che neanche al Cis o in Fortezza dove, dopo tre corner, si assegnava un rigore. Forse all’Arezzo conviene anche la moda di quei mitici tempi. Al Turri, siamo stati capaci (autentica impresa alla rovescia) di gettare una partita, che si era messa bene due volte, a una manciata di minuti dalla fine. In questo pure recidivi. E si vuole rimontare il San Donato? Domanda amara che sigilla un pari, “che sa di sale come lo pane altrui”. Stasera anche noi, dopo l’Alighieri, salutiamo la nostra Patria calcistica, da esuli aretini. 

Colombo: Voto: 5,5 Anche il nostro Edoardo si fa cogliere in sonno sul gol di Santeramo, da angolo di Marini (che si mangia Ruggeri come un biscotto). Per il resto sta a guardare anche una traversa allarmante, che non sveglia proprio nessuno.

Mastino: Voto 5,5 Fabio si conferma sui suoi livelli e gli basta per figurare tra i migliori di giornata.

Lomasto: Voto: 5 Paolone, invece, non si conferma. Stranamente impreciso e assente nelle mischie decisive, si becca anche un’ammonizione pesante. Salterà la Flaminia, ma non ha saltato lo Scandicci.   

Frosali: Voto: 5 Vedi Paolone. Si fa fregare come un pivello dai noti bomber e, nelle mischie decisive, pare il colosso di Rodi. Francesco perché?

Ruggeri: Voto: 4,5 Mezzo voto in più perché non ha l’età, come la Cinguetti. Si fa mettere in croce da Marini. Benedetto Giacomino, quando ti svegli?

D. Marras: Voto 6 - Il solo, là in mezzo, che almeno ci mette corsa e un minimo di grinta, oltre l’assist per il gol di Calderini. Ma i compagni giocano alle belle statuine, il pressing è uno sconosciuto e Damiano fa la figura del vecchio Roselli che correva… correva, ma dove?

Pizzutelli: Voto: 4,5 Irriconoscibile. Sovrastato da Burato, Federico è stato il regista perfetto di questo Arezzo imbambolato, senza corsa, senza gioco e senza idee.      

Sicurella: Voto 4 Ennesima prova incolore del nostro Beppe, che continua a relegare Pisanu in panchina e ancora non si è capito perché. Prestazione da esame finestra (di mercato), cari Sussi & Tromboni.

Strambelli: Voto 5,5 Mezzo voto in più al rigore trasformato (per il rotto della cuffia) e all’autore di due tiri (mancini) da mezzo Mago.  

Foggia: Voto 5 Ciro non la becca quasi mai. Per avvistarlo, nella ripresa, a Timperanza occorrerebbe il Cannocchiale di Galileo. Ma Sussi, con questa penuria di vocazioni, mica non lo vorrà far diventare frate eremita?

Calderini: Voto 6,5 L’unico amaranto da sufficienza piena, non foss’altro per il sapiente "scavetto" sul gol, che lo riscatta dallo spreco dell’8 dicembre e lo porta a quota nove in stagione.