Serie C Gold : BAMA ALTOPASCIO – ABC SOLETTIFICIO MANETTI 84-91

L’Abc Solettificio Manetti prima soffre, poi ci crede ed infine scappa via: 84-91 il finale a Ponte Buggianese.
23.11.2022 22:35 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Camilla Trillò Ufficio Stampa Abc Castelfiorentino
Serie C Gold : BAMA ALTOPASCIO – ABC SOLETTIFICIO MANETTI 84-91

BAMA ALTOPASCIO – ABC SOLETTIFICIO MANETTI 84-91

Bama Altopascio: Creati F. 15, Ghiarè ne, Biondi 2, Bini Enabulele 13, Creati M. 4, Salazar 20, Mandroni, Lorenzi 9, Arrabito 4, Nannipieri ne, Mencherini 17. All. Pistolesi. Ass. Traversi, Mantuano.

Abc Solettificio Manetti: Rosi, Lazzeri C. 3, Corbinelli 10, Pucci 19, Viviani, Scali 3, Lilli 1, Nepi 15,  Tavarez ne, Lazzeri A. 9, Cantini 10, Belli 21. All. Angiolini. Ass. Mostardi, Calvani.

Parziali: 27-18, 39-37 (12-19), 65-62 (26-25), 84-91 (19-29)

Arbitri: Parigi di Firenze, Collet di Castelnuovo Berardenga.

Se come da pronostico è stata una gara tosta, l’Abc Solettificio Manetti lo è stata altrettanto. Al PalaPertini di Ponte Buggianese i gialloblu tornano a vincere lontano da casa chiudendo 84-91 la pratica Bama Altopascio. Una vittoria che vale tanto, non solo per la classifica, ma anche per come è arrivata. Dopo un primo quarto davvero complicato, con tanti errori che hanno permesso alla squadra di casa di toccare anche il +13, a partire da metà della seconda frazione i ragazzi di coach Angiolini hanno cambiato faccia e, dopo un terzo periodo sul punto a punto, hanno preso il largo nella seconda metà dell’ultimo quarto, piazzando un break di 0-17 che ha ipotecato la sfida. Una sfida nella quale l’Abc ha ritrovato a pieno servizio Corbinelli, sceso in campo con il contagocce nel match contro Virtus, e Scali, due pedine fondamentali nelle rotazioni castellane. Due punti importanti anche in vista del doppio impegno in programma la prossima settimana: mercoledì al PalaBetti contro Lucca e sabato a San Giovanni Valdarno sul parquet di Synergy.

LA CRONACA

Quintetti
Altopascio: Creati M., Mencherini, Creati F., Bini, Salazar
Abc: Belli, Nepi, Pucci, Lazzeri A, Cantini

I padroni di casa mettono subito la testa avanti con il 4-0 siglato Bini e Salazar, mentre il primo canestro dal campo dell’Abc arriva dopo oltre due giri di lancette a firma Pucci. Belli dalla lunga distanza impatta a quota 6 ma le disattenzioni difensive, unite ai troppi rimbalzi concessi, permettono al Bama di toccare il 13-8 a metà frazione. Nepi dalla lunetta si iscrive a referto e prova a tenere i gialloblu incollati (15-14 al 6′) ma l’attacco castellano fatica e una palla persa lancia Salazar in contropiede per il +5, che diventa +9 alla prima sirena: 27-18.

Altopascio riparte con Mencherini che conduce i suoi sulla doppia cifra di vantaggio così, sul 34-21 a firma Arrabito, coach Angiolini ferma il gioco. Al rientro dal time out l’Abc alza l’intensità in difesa e piazza un break di 5-16: Cantini, sopra le righe, apre le danze, segue Pucci e chiude Corbinelli, che infila due triple a distanza ravvicinata per il -2 al 18′ (39-37). Negli ultimi due giri di lancette errori da una parte e dall’altra, così il punteggio resta invariato al riposo lungo.

Belli dall’arco inaugura la ripresa per il primo vantaggio castellano (39-40). Mentre le squadre si alternano al comando, fino alla parità a firma Cosimo Lazzeri a quota 49, arriva la tegola del terzo fallo di Pucci e di Cantini costretto a lasciare momentaneamente il campo a causa di un fastidio alla caviglia. Intanto la sfida si accende e gli attacchi si ergono a protagonisti (26-25 il parziale finale della frazione). Una magia di Belli vale il 51-54 al 26′ ed è proprio il capitano gialloblu, seguito da Alberto Lazzeri, a punire la zona locale e provare a lanciare l’allungo castellano: 54-60 al 28′. La risposta altopascese, però, non tarda: Salzar risponde con la stessa moneta trovando due triple consecutive per la parità a quota 60, preludio al nuovo vantaggio rosablu a firma Filippo Creati che manda tutti alla terza sirena sul 65-62.

Nepi in penetrazione apre l’ultimo quarto ed impatta a quota 70. Due bombe di un Belli letteralmente on fire dall’arco valgono il nuovo vantaggio Abc: 73-78 a metà frazione. E proprio qui gira la sfida. Sette punti d’autore di Pucci, e la precisione ai liberi di Nepi e Cantini, arrivano infatti a suggellare un break di 0-17: 73-90 al 38′. Non fosse che Corbinelli è costretto a lasciare il campo per un risentimento al ginocchio, sarebbe la serata perfetta. L’Abc torna a vincere lontano da casa, e negli ultimi due giri di lancette c’è spazio per i giovani Lilli, Viviani e Rosi, che si iscrivono alla festa gialloblu.