SEMIFINALE PLAYOFF AL MATTEINI. SENZA PAURA

11.06.2021 21:23 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Terranuova Traiana, Francesco Pianigiani
SEMIFINALE PLAYOFF AL MATTEINI. SENZA PAURA

Ci siamo. Ultimo appuntamento stagionale al Mario Matteini per il Terranuova Traiana di mister Marco Becattini. Terranuovesi per la prima volta nella loro storia ai play-off di Eccellenza, campionato al quale partecipano per la seconda stagione consecutiva. In riva al Ciuffenna sbarcherà la Fortis Juventus 1909 di Borgo San Lorenzo. Chi vince accede alla finale in programma allo stadio Gino Bozzi delle Due Strade di Firenze sabato 19 giugno dove, grazie alla forbice di oltre 6 punti sulla quarta, si è già qualificato il Poggibonsi, primo al termine della stagione regolare: la vincente sarà poi promossa in serie D. Nei playoff in caso di parità al 90’ verranno disputati i tempi supplementari, persistendo la parità al 120’ non verranno battuti i calci di rigore, ma passerà il turno la squadra meglio piazzata in campionato.

Biancorossi che hanno chiuso imbattuti la stagione regolare a quota 18 punti (8 in casa e 10 fuori), a 4 lunghezze dalla capolista Poggibonsi, grazie ad un rollino di marcia fatto di 5 vittorie e 3 pareggi, 16 gol fatti (6 e 10) e 5 subiti (3 e 2): migliore attacco e migliore difesa del girone B al pari con il Poggibonsi. Al Matteini 2 pareggi per 1-1 con Colligiana alla prima e Poggibonsi alla quarta e 2 vittorie, 1-0 con Valdarno FC alla sesta e 3-1 contro il Firenze Ovest all’ottava. In trasferta 3 vinte con Signa 2-0 alla terza, Fortis 2-0 alla quinta, Pontassieve 4-0 alla settima e una pareggiata 2-2 all’Antella alla nona giornata. In gol tra i bomber biancorossi 3 volte Betti, 2 Adami (una su rigore), Bega (2 su rigore), Taflaj, Zellini e Vestri, una volta Marzi, Sacconi e Cioce. A tutto questo si aggiunga il fatto che il Terranuova Traiana è imbattuto da 18 partite ufficiali consecutive: 10 nella passata stagione (6 vinte e 4 pareggiate), 8 in questa (5 e 3), a cui vanno aggiunte 4 gare (1 e 3) tra coppa e campionato dello scorso ottobre cancellate dalla ripartenza post Covid. Insomma per Sacconi e soci l’ultima sconfitta è data 15 dicembre 2019 quando al Matteini il Badesse si impose 4-1. Se è pur vero che dall’8 marzo a fine settembre 2020 e poi da fine ottobre scorso a metà aprile l’attività ufficiale è stata ferma causa pandemia, la striscia di 18 risultati utili di fila è fuori di dubbio motivo di orgoglio per il club del presidente Mauro Vannelli.

Fortis per contro che ha chiuso la stagione regolare in terza posizione a quota 14 punti (2 in casa e 12 fuori), 4 in meno del Terranuova, 8 dal Poggibonsi, frutto di 4 vittorie, 2 pareggi e altrettante sconfitte, 12 gol fatti (3 e 9) e 8 subiti (7 e 1): terzo attacco del raggruppamento e quarta difesa. Biancoverdi che hanno agganciato il treno play-off grazie alla vittoria 2-0 di domenica scorsa sul campo del Figline e al contemporaneo pareggio del Terranuova all’Antella: una vittoria dei terranuovesi avrebbe aperto la forbice di 6 punti tra seconda e terza tagliando la semifinale. Al marcatore 3 volte Cirasella e Guidotti (uno su rigore), 2 Bruni, uno Cassai, Del Pela, Fedele e Mosti-Falcone. Al Romanelli, dove i biancoverdi non vincono dal novembre 2019, 2 pareggi (2-2 con il Pontassieve alla prima e 1-1 con l’Antella alla terza) e 2 sconfitte (0-2 con il Terranuova alla quinta e 0-2 con il Poggibonsi alla settima). In trasferta 4 vinte su 4 e migliore difesa esterna del girone con un gol subito: 2-0 sul campo del Firenze Ovest alla seconda, 2-1 a Colle Val d’Elsa alla quarta, 3-0 a Signa alla sesta, 2-0 a Figline Valdarno alla nona. Se si comprendono anche le due vittorie in campionato e Coppa Italia tra settembre e ottobre, poi annullate, la Fortis Juventus nel 2020/2021 ha vinto in sei trasferte su sei.

Al Matteini dirigerà il match Federico Leoni di Pisa, coadiuvato dagli assistenti di linea Alessandro Cacelli e Dmitrij Toschi di Livorno. Unico precedente per Leoni contro i terranuovesi (nessuno contro i borghigiani), il 7 gennaio 2018 contro il Firenze Ovest che si impose 2-1 al Matteini: 5′ pt autogol Carnicci (FI), 15′ st Manzani (FI), 35′ st Gualdani (TT). Sconfitta che fermò dopo 6 risultati utili consecutivi la marcia del Terranuova Traiana che, nella prima del 2018 del secondo campionato di Promozione, subì la seconda sconfitta stagionale tra le mura amiche, quinta assoluta. Non fu una domenica felice in casa biancorossa. Per Leoni sarà la quinta presenza stagionale in Eccellenza dopo Pontassieve-Foiano 0-1 di ottobre (poi annullata causa successiva ripartenza post Covid), Colligiana-Signa 2-2 del 25 aprile scorso, San Marco Avenza-Camaiore 0-3 del 16 maggio e Massese-Tau 2-0 del 2 giugno. Nella passata stagione 19 presenze assolute, in quella precedente 24, prima ancora 26. Al termine della stagione 2016-2017 la gloriosa sezione Aia Renato Gianni di Pisa gli consegnò il prestigioso premio sezionale “Tito Rugani” come arbitro “che ha espresso particolari doti tecniche, distinguendosi tra i giovani per impegno ed attaccamento alla classe arbitrale”. Nella stagione successiva fu inserito dalla Commissione Regionale Arbitrale Toscana del presidente Vittorio Bini nel progetto UEFA “Talent & Mentor”.

Nella stagione regolare al Romanelli lo scorso 16 maggio i terranuovesi si imposero sulla Fortis 2-0 con reti di Bega su rigore nel finale di primo tempo e il gol dell’ex Betti a metà ripresa. Partita bella e combattuta, giocata sotto una costante pioggia che rese il match molto inglese: grande agonismo, ma sempre con correttezza e alto livello tecnico. Nella scorsa stagione, all’andata, il 6 ottobre 2019, i valdarnesi si imposero a Borgo San Lorenzo per 3-1. Svantaggio iniziale dopo appena 23 secondi, poi grande reazione della truppa terranuovese che impattava dopo 3 giri di orologio con Tomberli di testa. Biancorossi in vantaggio con una rasoiata di Chioccioli di collo sinistro dal limite al 19′ e definitivo 3-1 al 24’ con una staffilata da 25 metri su punizione di Adamo. Al ritorno, il 26 gennaio dello scorso anno, quinto risultato utile consecutivo per il Terranuova Traiana che liquidava con un gol per tempo la pratica, ancora una volta nel segno di Alessio Sacconi, determinante su entrambe le reti. Padroni di casa già in gol al 5′ con il bomber di Ambra che si involava saltando due avversari e inventando una palla gol che Marzi di piatto destro depositava alle spalle di Becchi per il suo primo gol stagionale. Ripresa ancora con il numero 11 sugli scudi che entrato in area veniva strattonato e atterrato. Il susseguente calcio di rigore veniva trasformato da Castro. I biancoverdi ospiti sprecavano poi un penalty a loro favore che poteva riaprire la partita: sul dischetto il subentrato Betti (uno degli ex di turno) di destro mandava la palla a lato.

Sono 17 i precedenti complessivi tra le squadre di Borgo San Lorenzo e Terranuova Bracciolini. Il primo nel 1962-63 girone F del campionato di Seconda categoria: vittoria esterna Terranuovese per 1-0 e pareggio 0-0 in Valdarno. L’ultimo, prima dello scorso torneo, nella stagione ’79-’80, girone C del campionato di Prima categoria, terminato con la retrocessione di entrambe le compagini. Finì con una doppia affermazione per il team borghigiano che si impose 1-0 in trasferta e 4-1 in casa. In totale tutto compreso fanno 8 vittorie Terranuovese/Terranuova Traiana, 3 delle quali in trasferta, 4 vittorie della Fortis Juventus Borgo San Lorenzo (3 interne), 5 pareggi: 3 in Mugello e 2 in Valdarno. 18 gol messi a segno dai valdarnesi e 15 dai borghigiani.

L’ultima semifinale play-off giocata dai terranuovesi risale al campionato di Prima categoria 2014-2015, quando l’allora Traiana chiuse nel girone C al quarto posto e, da peggio classificata, superò in trasferta 3-2 l’Audace Galluzzo, in un finale non adatto ai deboli di cuore. Perdendo poi 1-0 a Rignano la finale con il C.S. Lebowski giunto quinto in campionato. La stagione seguente vide il Terranuova Traiana giocare direttamente la finale play-off di Prima categoria (semifinale tagliata grazie alla forbice di 13 punti sulla quarta) vinta 1-0 (gol di Nofri), da peggio classificata, a Tegoleto contro il Torrita, che consegnò ai ragazzi guidati allora da Andrea Attili lo spareggio regionale perso 2-1 il 14 maggio 2016 al Bruno Bonelli di Montepulciano contro il Fonteblanda. Sconfitta che divenne poi vittoria grazie alla riammissione in Promozione a completamento degli organici ufficializzata il 7 agosto 2016. In tema di finali, ma in questo caso play-out, da ricordare la vittoria, sempre da peggio classificata, del 13 maggio 2018 contro l’Olimpia Palazzolo che valse la permanenza in Promozione: al Peppino Impastato di Troghi i biancorossi si imposero 2-0: un gol per tempo di Bettini ed Autiero. L’ultima semifinale giocata, a livello però di Coppa Italia, risale alla stagione 2017-2018: quella della storica vittoria del primo campionato regionale di Promozione Toscana. Mercoledì 6 febbraio 2019 allo stadio comunale Fabio Bresci della Rufina la truppa di Becattini superò 2-1 l’Audax: Sacconi in avvio ed un memorabile Massai nel recupero.

Nel Terranuova Traiana mancherà lo squalificato Vanni Burzagli, fermato per un turno dal giudice sportivo dopo l’espulsione per doppia ammonizione di domenica scorsa all’88’. Tra i pali farà il suo debutto in biancorosso Alberto Pellegrini, classe 1998, ex Scandicci e Montevarchi: 89 presenze in 3 stagioni di serie D. A disposizione il portiere della juniores Filippini, classe 2003. Rientreranno Marzi fuori nelle ultime 2 gare e Conteduca a riposo precauzionale domenica scorsa. Nella Fortis in dubbio la presenza di Mosti-Falcone, così come quella dell’ex biancorosso Alessandro Mazzolli.

Fortis che nasce nel 1909, a fine Anni Sessanta partecipa per 4 stagioni al campionato di serie D, ad inizio Anni Novanta prende parte a 5 tornei di Eccellenza, vince la Coppa Italia Dilettanti, sale nuovamente in serie D, dove vi rimane per tredici stagioni consecutive e ritorna in Eccellenza nel campionato 2016-17. Due stagioni fa finisce al quarto posto con 59 punti in 32 giornate, perdendo la finale playoff con il Poggibonsi, bissando la sconfitta della stagione precedente sempre nella finale regionale stavolta con la Sinalunghese. Lo scorso campionato, guidata prima da Fusi e poi dalla 23a da D’Annibale, terminò con il peggiore attacco del girone (18 gol fatti) al quindicesimo e penultimo posto, con 21 punti in 25 partite giocate: 18 in meno del Terranuova Traiana e categoria conservata grazie al blocco delle retrocessioni deciso dalla Lnd in seguito allo stop dei campionati causa Covid.

Il match sarà trasmesso in diretta su Radio Emme (frequenze FM 96.8 – 100.1 – 100.4, in streaming sul sito www.radioemme.it o sulla App RADIO EMME), con interventi flash durante il programma sportivo Pomeriggio Smash con inizio alle ore 14.55: la radiocronaca del primo tempo sarà integrale, quella del secondo andrà in alternanza con il primo tempo del Derby del Valdarno tra Sangiovannese 1927 e Aquila 1902 Montevarchi. Al termine dell’incontro del Matteini, le interviste a caldo ai protagonisti della semifinale.