Geometri e avvocati aretini ai vertici nazionali di tennis

La squadra del collegio di Arezzo ha centrato il tricolore al Campionato Italiano di Tennis per Geometri. Cinque avvocati e soci del Tennis Giotto sono vicecampioni nazionali al Campionato a Squadre AIAT
08.06.2022 23:46 di Antonio Bruno   vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
Geometri e avvocati aretini ai vertici nazionali di tennis

AREZZO – Il Campionato Italiano di Tennis per Geometri parla aretino. L’evento ha visto professionisti da tutta la penisola sfidarsi sui campi del Ct Riccione e, ad emergere, è stata la squadra del collegio di Arezzo che ha festeggiato la vittoria del titolo nazionale. La formazione era composta da Marco Sonnacchi, socio del Tennis Giotto e membro della squadra di D3, da Gabrio Caneschi, da Tiziano Lunghi e da Pierluigi Zampini che sono stati protagonisti di un cammino impeccabile che ha trovato il proprio cuore nella vittoria in finale per 3-0 sui colleghi di Roma, ma che in precedenza aveva registrato i successi anche su Torino, Pisa e Rimini. Questo titolo nazionale ha permesso ai geometri di Arezzo di tornare a festeggiare dopo quattro anni di attesa (l’ultimo tricolore era datato 2018), con questa squadra che vanta ora nell’albo d’oro generale del campionato un totale di sette tricolori messi in bacheca.

In contemporanea, il sogno dello scudetto è stato accarezzato anche dalla squadra degli avvocati che si è dovuta accontentare del titolo di vicecampione nazionale. La formazione dell’ordine di Arezzo era composta da Stefano Arrighi, Osvaldo Fratini, Andrea Iodice, Gianluca Rossi e Alessandro Serafini, cinque soci del Tennis Giotto e componenti di diverse squadre di serie D che hanno unito le forze per confrontarsi con i colleghi sui campi di San Felice Circeo nel Campionato a Squadre AIAT - Associazione Italiana Avvocati Tennisti. Questo torneo, tra l’altro, aveva un particolare valore per il gruppo aretino in virtù della sua intitolazione a Vincenzo Belloni (membro della squadra di Arezzo che nel 1984 vinse il titolo italiano e socio storico dello stesso Tennis Giotto che ha dato un impulso importante alla crescita dell’AIAT). La vittoria più rilevante è arrivata sui colleghi di Roma che avevano vinto per sei anni consecutivi lo scudetto, poi gli aretini si sono arresi nella finale contro il Latina, archiviando comunque con particolare soddisfazione questa occasione in cui la professione è diventata occasione di incontro, confronto e divertimento.