I Campionati Italiani Under16 di tennis assegnano gli scudetti

Il Tennis Giotto, insieme al Panathlon e ad Unoaerre, ha premiato i protagonisti della manifestazione e in questo fine settimana sono in programma le finali del doppio e dei singoli.
06.09.2019 14:48 di Antonio Bruno   Vedi letture
Fonte: Uffici Stampa Egv , Marco Cavini
I Campionati Italiani Under16 di tennis assegnano gli scudetti

AREZZO – I Campionati Italiani Under16 di tennis giungono all’assegnazione degli scudetti. Tra sabato 7 e domenica 8 settembre si disputeranno le finali dei tabelloni di doppio e di singolo che rappresenteranno la conclusione di un evento che, organizzato sui campi del Tennis Giotto, ha visto sfidarsi in città i migliori centoquarantadue atleti da tutta la penisola nati nel biennio 2003-2004. Tra di loro erano presenti anche tre ragazzi del circolo aretino (Filippo Alberti, Francesco Cartocci e Francesco Rossi) che hanno vissuto le emozioni di giocare di fronte al proprio pubblico ma che sono usciti di scena nei giorni scorsi.

Il programma del fine settimana si aprirà sabato mattina alle 11.00 con le semifinali del singolo che saranno seguite alle 15.00 dalla finalissima del doppio che assegnerà il titolo tricolore alla miglior coppia Under16. Il giorno successivo è atteso alle 11.00 il gran finale della manifestazione con l’atto conclusivo del tabellone di singolo che terminerà con la premiazione del campione italiano da parte di Luca Benvenuti, presidente del Tennis Giotto. «Gli atleti scesi in campo - commenta Benvenuti, - hanno dimostrato tanta passione, grandi qualità tecniche e un comportamento ineccepibile. Procediamo con orgoglio verso la conclusione di un evento su cui abbiamo lavorato per molti mesi per riuscire a garantire un’organizzazione e un’accoglienza impeccabile per genitori, tecnici e atleti. Non ci resta ora che invitare tutti gli appassionati ad assistere agli incontri più importanti dell’anno della categoria Under16».

La settimana dei Campionati Italiani è stata arricchita da una cena di gala che ha riunito nel ristorante del Giotto tutti i protagonisti della manifestazione, con la presenza di dirigenti federali, delle istituzioni, degli sponsor, dei tecnici e dei migliori atleti arrivati alle fasi finali. La serata ha rappresentato anche l’occasione per applaudire i ragazzi che maggiormente si sono distinti nel corso della manifestazione e, tra questi, è emerso Peter Buldorini del Ct Bologna che ha meritato il premio Fair Play consegnato dal Panathlon Club Arezzo dalle mani del presidente Piero Ferruzzi. Questo atleta si è distinto per correttezza e sportività, avendo accettato di posticipare la partita contro un avversario che aveva subito un grave lutto familiare e di attendere il suo ritorno scendendo in campo in notturna. Tra i premiati sono rientrati anche gli otto atleti che sono riusciti ad arrivare fino ai quarti di finale e che hanno ricevuto la medaglia celebrativa della città di Arezzo consegnata da Cristina Squarcialupi, vicepresidente dal main-sponsor Unoaerre. «Siamo orgogliosi di aver ospitato questo evento - ha ribadito il sindaco Alessandro Ghinelli in apertura della cena, - e ci congratuliamo con il Tennis Giotto per il lavoro svolto. Lo sport è momento di aggregazione, di confronto e di crescita per tanti giovani che, insieme alle famiglie e ai tecnici, hanno potuto godere delle bellezze di Arezzo e scoprire una città ospitale in cui saremo felici di accoglierli anche in futuro».